In casa Rugby Frascati Union 1949 si sapeva che l’esordio della serie A femminile sarebbe stato molto duro e il campo ha confermato questo sentore. Le ragazze frascatane di coach Leila Pennetta hanno perso in maniera chiara (121-0) sul campo della Capitolina anche se la neo tecnica del club tuscolano non è troppo “rabbuiata” dopo la sfida con le romane: “Le impressioni post partita per me sono più che positive – dice in controtendenza – Le ragazze hanno dimostrato di essere un bel gruppo e hanno sostenuto il peso di un risultato senza preoccupazione. Non è facile far questo e quindi sono veramente contenta che abbiano ricercato gli obiettivi prefissati fino all’ultimo minuto. Abbiamo avuto la possibilità di esordire con tutte le ragazze presenti e verificare quanto fatto in allenamento. Avevamo degli obiettivi da centrare e lo abbiamo fatto ampiamente e questo ci permette di fissarne altri”. La Pennetta non vuole fissare traguardi troppo a… lunga scadenza: “Il nostro sarà un campionato da affrontare partita per partita: già da subito bisogna mettere il “focus” sulla partita di domenica prossima quando faremo l’esordio stagionale in casa con il Torre del Greco”.

Del debutto in campionato ha parlato anche Mayra Bucciarelli, terza linea classe 2000. “Era una sfida difficile e lo sapevamo, ma abbiamo reagito in maniera più che soddisfacente toccando tutti gli obbiettivi prefissati. Ora che ci siamo misurate contro un avversario forte dopo due anni di stop ai campionati a causa della pandemia, siamo pronte a migliorare e a continuare a lavorare e a spingere come abbiamo fatto sin ora”. Come a dire che ci vuole ben altro che una larga sconfitta per fiaccare lo spirito “da battaglia” delle atlete della serie A femminile del Rugby Frascati Union 1949.