Sarà Brasile-Germania la finale dell’atto conclusivo del circuito internazionale: questo l’ultimo verdetto del Foro Italico, dove si sono concluse le semifinali femminili delle Rome Beach Volley Finals e conseguentemente si sono definiti i nomi delle coppie che oggi alle ore 20.20 si giocheranno una fetta importante della propria corsa verso “Tokyo 2020”. Con in palio 1.200 punti nel ranking olimpico, infatti, saranno Agatha-Duda e Ludwig/Kozuch a contendersi la medaglia d’oro femminile, con queste ultime che all’inizio del torneo si trovavano fuori dalle prime quindici posizioni valide per la qualificazione e con i 1.080 punti già garantiti questa sera (in caso di successo finale sarebbero 1.200) raggiungeranno almeno la decima posizione. Ana Patricia/Rebecca e Heidrich/Vergè-Deprè, invece, proveranno a riscattare la sconfitta di oggi con la conquista della medaglia di bronzo, in palio domani pomeriggio alle ore 17.50.

Ludwig/Kozuch- Heidrich/Vergè-Deprè 2-0 (24-22, 21-13)
Grazie al successo sulle svizzere Heidrich/Vergè-Deprè 2-0 (24-22, 21-13) è la coppia tedesca Ludwig/Kozuch a staccare il pass per la finale che oggi metterà in palio 1.200 punti nel ranking olimpico contro le brasiliane Agatha-Duda (ore 20.20). Un traguardo importante, che premia una coppia composta da un’ex pallavolista di livello internazionale come Margareta Kozuch, che dopo aver vinto tanto in Italia e in Europa ha deciso di rimettersi in gioco sulla subbia e dalla campionessa olimpica in carica, ma formata da pochi mesi e quindi bisognosa di mettere in cassaforte punti pesanti. E questa vittoria le dà l’occasione di fare un balzo importante nel ranking olimpico in vista della corsa ai Giochi di Tokyo 2020. Ludwig/Kozuch, infatti, all’inizio di questo torneo si trovavano fuori d alle prime quindici posizioni valide per la qualificazione e con i 1.080 punti già garantiti questa sera (in caso di successo sarebbero 1.200) raggiungeranno almeno la decima posizione.
Il risultato ottenuto, è il frutto di un percorso che ha visto le due tedesche imporsi con determinazione e maturità, sfruttando al meglio i momenti chiave, come testimoniano la vittoria nel finale del tie-break nei quarti di finale contro le cinesi Xia/Wang di oggi pomeriggio e il successo nel primo parziale arrivato ai vantaggi nella semifinale di questa sera (24-22). Una conquista, quella del primo parziale, che ha poi lanciato Ludwig/Kozuch verso la vittoria finale grazie ad un secondo set condotto con fiducia dall’inizio alla fine e chiuso con ampio margine (21-13).

Laura Ludwig: “Partivamo dalla ventesima posizione del ranking e sicuramente non ci aspettavamo questo risultato così importante, ma ce lo siamo guadagnato giocando un beach volley di grande livello in questi giorni. Roma è fantastica, ci sta dando una grande carica e siamo contente di giocare di fronte a questo pubblico la partita più importante della nostra carriera”.

Margareta Kozuch: “Giochiamo insieme da aprile, sono senza parole. Dietro questa finale c’è un sacco di lavoro: ci sano lacrime, amore e sacrifici. Sono felice di aver fatto tutto questo a Roma e in Italia che considero casa mia, dopo aver giocato nel campionato italiano per tanti anni a pallavolo. Il beach volley è un’esperienza di vita, è incredibile quanto abbia conosciuto di me negli ultimi tre anni: mi sono spinta oltre i miei limiti, ricominciando da zero dopo aver vinto una Champions League nell’indoor. Un percorso in salita che sta cominciando a dare i suoi frutti. Adesso andare alle Olimpiadi è il nostro obiettivo più grande”.

Agatha/Duda- Ana Patricia/Rebecca 2-1 (17-21, 21-19, 15-13)
Sono Agatha/Duda a spuntare la sfida tutta brasiliana che metteva in paio il primo posto utile per la finalissima di domani sera alla Grand Stand Arena (ore 20.20). La coppia verde-oro – che ieri aveva eliminato le nostre Menegatti/Orsi Toth – ha tirato fuori un’altra prestazione di carattere, che le ha permesso di avere la meglio sulle connazionali Ana Patricia/Rebecca al tie-break 2-1 (17-21, 21-19, 15-13). Una finale meritata, arrivata dopo aver trovato sulla propria strada le campionesse mondiali in carica Pavan-Melissa, eliminate ai quarti senza troppe difficoltà 2-0 (21-18, 21-14) e guadagnata sul campo dopo una sfida intensa e combattuta contro le proprie connazionali. Qui, infatti, Agatha/Duda hanno saputo rimanere concentrate nei momenti chiave del match e con calma e lucidità sono riuscite a portare la gara al tie-break dopo che la sconfitta nel primo set le aveva costrette a rincorrere. Domani alle 20.20, con in palio 1.200 punti nel ranking olimpico, che tradotti significano un salto importante nella corsa verso “Tokyo 2020”, le due brasiliane affronteranno le tedesche Ludwig/Kozuch nella finalissima del torneo.

Le semifinali
Agatha/Duda (BRA) – Ana Patricia/Rebecca (BRA) 2-1 (17-21, 21-19, 15-13).
Ludwig/Kozuch (GER) – Heidrich/Vergè-Deprè (SUI) 2-0 (24-22, 21-13)