La missione è di quelle proibitive, ma la Roma Volley avrà il compiti di affrontare stasera alle 18 (diretta Lega Volley Channel) la capolista Synergy Arapi F.lli Mondovì con la testa alta e l’animo di chi non ha nulla da perdere. Infatti, dopo aver ottenuto cinque vittorie consecutive interne la squadra giallorossa ha il difficile compito di affrontare una formazione che nel corso della stagione è caduta solamente tre volte e ha saputo stupire tutti con la sua organizzazione di gioco e la sua efficacia in attacco. Quello di Fenoglio è un gruppo compatto che esprime un gioco brillare e concreto, sette vittorie nelle ultime otto partite, 17 successi totali, una squadra che non spicca per individualità e nomi, ma per la sua coralità e gioco di squadra. Roma deve valutare la condizioni di alcuni giocatori non al meglio della forma, sicuramente per la compagine capitolina saranno fondamentali le prossime giornate con Alessano e Leverano, scontri diretti per la risalita in classifica. La Roma Volley deve provare a dire la sua e affrontare il match provando ad alzare il livello. “Sappiamo che non sarà una gara facile, loro hanno pochi punti deboli – afferma il martello e capitano Lorenzo Rossi -. Nella gara di andata mi hanno stupito per il loro gioco e soprattutto perché ogni componente sa quello che deve fare, anche chi entra dalla panchina non abbassa il livello. Noi non abbiamo nulla da perdere, affronteremo questa gara con la testa libera e la voglia di crescere. Dovremo stare attenti alla loro battuta, sbagliano poco anche in attacco”.