cuore
cuore

Domani, 26 agosto la capitale corre di notte con la Roma By Night Run, la mezza maratona giunta alla sua terza edizione con la particolarità della partenza alle 22.  Il numero degli iscritti ha raggiunto le 1400 unità, il 40% è omposto da stranieri provenienti dall’Irlanda, Inghilterra, Olanda e Nuova Zelanda.

“Domani si correrà con la mente rivolta a tutte le persone coinvolte nel terribile terremoto che ha colpito il centro Italia – dichiara Gianluca Calfapietra, il presidente del Forhans Team organizzatore dell’evento – abbiamo deciso di unirci nel nostro piccolo alle tante iniziative di raccolta di beni primari e fondi che la popolazione italiana ha mosso per dare un sostegno a chi sta vivendo questa tragedia e siamo orgogliosi di aver già ricevuto una risposta massiccia dai runners iscritti. Al via, inoltre, osserveremo un minuto di silenzio in memoria delle vittime”.

“L’idea di una Mezza Maratona in notturna – prosegue Calfapietra – nasce per creare un evento diverso considerato che Roma è una piazza che oltre ad avere Maratona di Roma e Roma Ostia che sono due pilastri del podismo capitolino, propone tante gare sparse per tutto l’anno. Noi abbiamo voluto proporre alla gente un modo diverso di correre. La gara è stata solo l’inizio di un concetto, al quale ci abbiamo legato l’AperiNight, il Pasta Party, la festa e la musica dal vivo. Creando di fatto un evento attorno a una gara”.

“A chi si rivolge la Roma By Night? A runners di un buon livello – spiega – perché se guardiamo l’aspetto tecnico si tratta pur sempre di una mezza maratona che è una distanza di rilievo. Ma il fatto di “smitizzare” l’aspetto agonismo ha avvicinato gente meno competitiva che viene per partecipare e divertirsi. Noi non abbiamo puntato sull’ingaggio di grandi atleti internazionali – conclude Calfapietra – ma abbiamo creato attenzione nei confronti dello sport, dell’aggregazione e del divertimento”.