tsn
tsn

Un quarto posto che lascia l’amaro in bocca. Una finale, quella di carabina sportiva 3 posizioni donne, che ha visto una straordinaria Petra Zublasing (Carabinieri) lottare come un leone e scalare la classifica, colpo dopo colpo, fino alla cima del podio. Una grandissima prestazione, dove la nostra atleta era riuscita a brillare, nonostante avesse davanti a sè avversarie agguerrite come la tedesca Engleder e le cinesi Du e Zhang. Ma Petra con grande caparbietà e riuscita a tenersi salda alla zona podio, fino a commettere un errore, un 9.2 che in una manciata di secondi le è costato una medaglia olimpica, relegandola in quarta posizione.

Quattro anni fa a Londra restò fuori dalla finale per un soffio: ieri, oltre ad aver avuto la possibilità di disputare una finale così importante, ha anche avuto il merito di stabilire il nuovo record olimpico di qualificazione.

La gara è stata vinta dalla tedesca Barbara Engleder (458.6- 583) che all’ultimo colpo è riuscita ad avere la meglio sulla cinese Binbin Zhang (458.4 – 582), mentre in terza posizione si è piazzata Li Du (586).