SkodaFabiaFriuli
SkodaFabiaFriuli

Si corre sabato e domenica la cinquantaduesima edizione del rally del Friuli, terz’ultima prova del campionato italiano rally 2016. Partenza da Gemona a 40 anni dal terremoto del 1976 e a poche ore dal sisma che ha sconvolto il Centro Italia. Sarà anche il nono appuntamento del Campionato europeo rally storici (Alpi orientali historic), e la settima prova del “tricolore” rally storici, come settima prova pure della Mitropa Rally Cup e del CEZ-Central european zone, oltre che valido per il Campionato regionale Aci sport. Rilevante poi anche la validità per il Campionato nazionale Rally di Slovenia. Dopo lo svolgimento di cinque degli otto eventi, quando mancano al termine tre appuntamenti (Friuli appunto, Roma Capitale ed il Due Valli) la Skoda Fabia R 5 della coppia Scandola-D’Amore occupa la seconda posizione nella classifica assoluta nel Campionato italiano rally grazie a tre vittorie, un secondo, tre terzi e due quarti posti, conquistati nelle prime 10 tappe della stagione. “Ci aspettavamo un campionato molto incerto e combattuto e così è stato fino adesso” racconta Umberto Scandola, che poi aggiunge: “Il livello è sempre altissimo, la sfida tra le squadre ufficiali è molto accesa e lo spettacolo appassionante. Noi non vogliamo lasciare nulla al caso e la struttura si sta impegnando al massimo per offrirci il meglio e per sfruttare la competitività della Fabia al 100%. Ora sta a me e a Guido, il mio navigatore, rimanere concentrati e dare il massimo. Quest’anno le gare sono molto corte e tirate e ogni secondo guadagnato pesa tantissimo sul risultato finale”.