“La scuderia Rally Team è profondamente addolorata per quanto accaduto” – racconta Pier Domenico Fiorese (presidente Rally Team) – “e tutti i nostri portacolori, sia quelli protagonisti in gara che quelli a casa, si uniscono al dolore dei familiari delle vittime di questa tragico incidente, all’equipaggio coinvolto ed a tutto lo staff che ha organizzato l’evento. Speriamo che si concluda presto questo attacco mediatico alla specialità, in troppi parlano senza conoscere realmente i fatti, e che si porti il doveroso rispetto a tutti.”

Il Rally Appennino Reggiano, valevole come penultimo appuntamento dell’International Rally Cup, è stato sospeso dopo le prime due prove speciali, in seguito al grave incidente accaduto.

Rally Team schierava il presidente del sodalizio, Pier Domenico Fiorese, assieme a Francesco Zannoni, sulla Mitsubishi Lancer Evo X R4 curata da La Marca Racing, al momento primi di R4.

In R2B Sandro Schenetti, in coppia con Alberto Corradi sulla Peugeot 208 R2 di Baldon Rally, figurava al nono posto mentre Brian Panarotto, affiancato da Arnaldo Panato su una vettura gemella si fermava al tredicesimo parziale firmato sul tratto cronometrato di apertura.

Stesso finale anche per Paolo Alessio, alle note Enrico Sandri, mentre era secondo tra le A6.