Il Qatar Open 2019 entra nel vivo. Dopo gli allenamenti ufficiali di oggi, da domani sarà gara. Si inizierà alle 8.00 ed i 169 iscritti arrivati a Doha da 35 Nazioni si alterneranno sulle pedane del Lusail Shooting Complex fino alle 16.00 per affrontare le prime tre serie della competizione di Fossa Olimpica.

Guidati dal Direttore Tecnico Albano Pera ed accompagnati dal Preparatore Atletico Fabio Partigiani, saranno impegnati in gara anche i tiratori azzurri.

Per il comparto maschile sono stati convocati Emanuele Buccolieri (Fiamme Oro) di San Pancrazio (BR), Mauro De Filippis (Fiamme Oro) di Taranto, Massimo Fabbrizi (Carabinieri) di Monteprandone (AP), Erminio Frasca (Fiamme Oro) di Priverno (LT), Valerio Grazini (Carabinieri) di Viterbo e Giovanni Pellielo (Fiamme Azzurre) di Vercelli mentre per quello femminile la scelta del Direttore Tecnico è caduta su Alessia Iezzi (Carabinieri) di Manoppello (PE), Maria Lucia Palmitessa (Fiamme Oro) di Monopoli (BA), Fiammetta Rossi (Fiamme Oro) di Foligno (PG), Jessica Rossi (Fiamme Oro) di Crevalcore, Erica Sessa (Fiamme Oro) di Cava de’ Tirreni (SA) e Silvana Maria Stanco (Fiamme Gialle) di Winterthur (SUI).

“La partecipazione a questa gara, così come accaduto per quella del Marocco, è propedeutica alla stagione internazionale ISSF che inizierà a marzo – ha spiegato Pera – Nelle Prove di Coppa del Mondo di quest’anno ci saranno in palio la maggior parte delle Carte Olimpico per Tokio 2020 ed il nostro obiettivo è quello di conquistarne il maggior numero possibile. Per questo è fondamentale presentarsi agli appuntanti ufficiali al massimo della forma, sia tecnica sia fisica. In questi giorni di avvicinamento alla gara i miei tiratori hanno fatto un buon lavoro e sono certo che in gara sapranno farsi valere”.

Domenica 24 febbraio si proseguirà con le ultime due serie di gara ed i migliori sei di ogni classifica proseguiranno il confronto nelle finali.