Proseguono a pieno ritmo i lavori per la nuova edizione del Premio Internazionale Semplicemente Donna che, in questo 2022, celebrerà il suo decennale. La manifestazione, che torna ad avere come presenting sponsor l’azienda aretina Menchetti, ha già messo in calendario la sua cerimonia di premiazione per venerdì 18 novembre al Teatro “Mario Spina” di Castiglion Fiorentino, ma anche quest’anno non mancherà di arricchirsi con un nutrito programma di iniziative collaterali e incontri negli istituti scolastici del territorio. Proprio in occasione della decima edizione, il Premio mira, infatti, a intensificare quella profonda attività di sensibilizzazione contro la violenza e la disparità di genere che è da sempre la sua mission, allargando i propri progetti a un numero sempre crescente di scuole superiori e dando vita a una serie di incontri e momenti significativi di testimonianza e riflessione.

“Il Comune di Castiglion Fiorentino è orgoglioso di ospitare nuovamente il Premio Internazionale Semplicemente Donna in un anno speciale come quello del suo decimo anniversario – spiega Devis Milighetti, vicesindaco del Comune di Castiglion Fiorentino – La violenza sulle donne e la discriminazione di genere non sono tematiche distanti dalla nostra quotidianità: la stessa Unione Europa annovera le pari opportunità tra i suoi obiettivi strategici a breve termine e riteniamo che attività di sensibilizzazione ed educazione come quelle perseguite dal Premio Semplicemente Donna siano di vitale importanza. Per questo, siamo certi che, anche quest’anno, ci attenderà un’edizione davvero intensa, sia dal punto di vista emotivo che in termini di storie e contenuti su cui riflettere”.

Dopo il successo dell’edizione 2021, gli organizzatori Angelo Morelli e Chiara Fatai in collaborazione con i dirigenti scolastici di alcuni istituti superiori della provincia, tornano a mettere in pista anche il Concorso di Borse di studio “Giù le mani, il diritto di contare”. Un progetto a cui, anche quest’anno, parteciperanno ben undici istituti, e grazie al quale tutti gli studenti e le studentesse che prenderanno parte agli incontri con le premiate nei giorni della manifestazione, potranno esprimere liberamente il proprio punto di vista, le proprie idee e le proprie emozioni sul fenomeno della violenza di genere e sul tema della discriminazione.

“Quest’anno più che mai, in occasione del decennale – illustrano Angelo Morelli e Chiara Fatai, presidente e vicepresidente del Comitato organizzatore, – abbiamo voluto dare più forza e slancio alla mission che da sempre contraddistingue il Premio Internazionale Semplicemente Donna, allargando in modo capillare il nostro raggio d’azione tra gli istituti scolastici della provincia. Nel flusso di notizie che ci giungono ogni giorno, gli episodi di violenza e di discriminazione trattati in televisione o nelle tribune di cronaca non hanno lo stesso impatto emotivo e cognitivo di una storia, di dolore o di riscatto, raccontata da chi l’ha comunque vissuta sulla propria pelle. Il potere delle testimonianza diretta ha sempre dimostrato la sua efficacia in termini di sensibilizzazione, soprattutto quando la platea a cui ci si rivolge è quella delle nuove generazioni. La profondità dei lavori esaminati lo scorso anno per il nostro concorso di borse di studio ce lo ha confermato. Ecco perché quest’anno, per celebrare degnamente questo importante anniversario della manifestazione, permetteremo a oltre mille giovani di confrontarsi, non soltanto con le premiate di questa edizione, ma anche con alcuni rappresentativi modelli di donna che compongono il nostro albo d’oro e che, in questi dieci anni di storia, abbiamo avuto l’onore di incontrare”.

Articolo precedenteLa corsa su strada è lungo il lago di Como
Prossimo articoloMarco Chiarello pronto per la Rok Cup Superfinal