Alla gara di casa non si può mai mancare ed anche quest’anno Andrea Sandrin si prepara a timbrare l’ennesimo cartellino di presenza al Prealpi Master Show, una classica del rallysmo in Triveneto per gli amanti della guida sulla terra.

Il secondo atto della serie Raceday Rally Terra, in programma per i giorni 11 e 12 Dicembre, vedrà al via il pilota di Povegliano, alla guida della Skoda Fabia R5 di Motor Team, deciso a continuare una progressione che lo ha visto chiudere decimo assoluto nell’ultimo Liburna.

A motivare ulteriormente il portacolori di Hawk Racing Club uno storico che, nel recente passato, rimanda alla vittoria di classe S2000 del 2019 e che, guardando un po’ più indietro, riporta la mente al quinto assoluto, firmato nel 2009, alla guida di una Toyota Corolla WRC.

“Il Prealpi Master Show è la mia gara di casa” – racconta Sandrin – “ed anche se possiamo considerarla una gara su terra anomala la voglia di esserci sempre è tanta, sia per i partners che mi sostengono che per gli amici che possono venire a fare il tifo per me. Il ricordo più bello che ho risale al 2009, quando correvo con la Corolla WRC. Sulla prova speciale numero due, in quell’edizione si correva di notte, ero riuscito a stare davanti ad un certo Juha Kankkunen.”

Un ulteriore spinta a ben figurare sarà data anche dal sedile di destra dove Manuel Menegon, confermato anche in questa partecipazione, festeggerà la sua centesima presenza in gara.

“Sono molto contento di correre la centesima gara di Manuel” – sottolinea Sandrin – “ma, allo stesso tempo, ci tengo a fargli fare una bella figura. Vorrei che avesse un bel ricordo per questo prestigioso traguardo che ha raggiunto. Mi impegnerò al massimo per arrivare in alto.”

Al termine della prima campagna di assaggio nel tricolore, due le presenze nel Campionato Italiano Rally Terra 2021, Sandrin vivrà l’appuntamento con gli sterrati di casa senza alcun tipo di pressione, concentrandosi soltanto nell’ottenere il miglior risultato di fronte al pubblico amico.

Una sola prova speciale in programma, la “Master Show” (8,50 km), e quattro passaggi da disputare, nella sola giornata di Domenica 12 Dicembre, per una trentina di chilometri di gara.

“Siamo ancora in fase di apprendistato” – aggiunge Sandrin – “perchè si tratterà della terza gara con la Skoda Fabia R5. Vedendo il meteo, sembra diano pioggia, il fondo tenderà a rovinarsi rapidamente quindi prevedo tanto fango. Ci aspettiamo un risultato importante, un po’ di esperienza l’abbiamo fatta su questa vettura e conosco bene il percorso. Abbiamo un mezzo un po’ datato, rispetto alla concorrenza, ma pur sempre competitivo. Saremo in una cinquantina in classe R5 quindi la lotta sarà da coltello tra i denti. Vorrei fare un grosso ringraziamento a Manuel, per essere al mio fianco in questa occasione così speciale per lui, ma anche a tutti i partners, alla mia famiglia ed a tutti i ragazzi che compongono lo staff della mia azienda perchè mi danno sempre una mano, coprendo tutte le mie assenze dal lavoro quando sono in gara.”

Articolo precedenteIn Val di Sole Tom Pidcock sfida la neve e Wout Van Aert
Prossimo articoloFootball Club Frascati, prima categoria, Fioranelli: “Le prossime tre gare ci diranno chi siamo”