I Macron Warriors Viadana escono sconfitti nel primo match del Campionato Italiano di Powerchair Hockey di serie A1. I rossoblu pur lottando fino alla fine si sono dovuti arrendere agli Sharks Monza che si sono imposti con il risultato finale di 8-3. I Macron Warriors hanno come sempre giocato una gara molto generosa e hanno onorato il loro esordio in campionato davanti al calorosissimo pubblico del Palasport di Marmirolo.

Una gara complicata per i Macron Warriors, in certe occasioni anche sfortunata e che all’inizio del terzo quarto poteva decisamente riaprirsi, ma che ha visto gli Sharks Monza, autori di una gara impeccabile in difesa e letale in attacco, dimostrare di essere una squadra che darà del filo da torcere a tutti. Gli uomini di Fabio Merlino potevano riaprire il match all’inizio del terzo quarto, ma hanno poi subito il ritorno degli ospiti che hanno messo al sicuro il risultato.

“Quando arriva una sconfitta come quella di ieri è inutile negare che brucia, ma sono anche consapevole che siamo usciti dal campo con l’onore delle armi ed a testa alta nonostante il risultato. – ha commentato il coach Fabio Merlino – Ho rivisto la partita ieri sera e vedere che per 35 minuti abbiamo tenuto Monza nella loro metà campo mi da alcune conferme che avevo. I gol subiti sono nati da contropiedi e/o errori individuali che hanno condizionato la partita. Siamo all’inizio di un totale cambio di gestione tecnica, è naturale in due allenamenti non vedere i frutti, anche se ció nonostante ho visto cose buone nei blocchi degli stick. Purtroppo, ci è mancato il cinismo sotto porta e l’intesa fra le mazze. Queste sconfitte seppur dolorose, possono fare bene al gruppo se prese con il giusto spirito e la giusta umiltá. Sono certo che già da sabato i ragazzi saranno mentalmente pronti a preparare la partita con Varese”.

LA CRONACA
MACRON WARRIORS VIADANA – SHARKS MONZA 3-8 (0-2; 1-1; 1-3; 1-2)
L’avvio del match vede i Macron Warriors in attacco, ma gli Sharks difendono molto bene e ripartono con grande intensità. Al 5‘ della prima frazione di gioco gli ospiti aprono le marcature con Di Gesaro e raddoppiano con Muratore, chiudendo il primo quarto sul 2-0 per i monzesi. Il secondo quarto vede il quintetto di casa molto più incisivo grazie alle iniziative di Camponesco che sfiora il gol in un paio di occasioni, ma è ancora Monza ad andare a segno, questa volta grazie ad una sfortunata autorete di Mercuri. La reazione dei Macron Warriors è immediata ed è il ‘solito’ Camponesco a mettere a segno, con un bel tiro dalla distanza, una rete che permette ai padroni di casa di tenere ancora aperta la gara.

Nel terzo quarto il coach dei Warriors, Fabio Merlino, sceglie di schierare tre mazze e aumentare il potenziale offensivo della squadra, scelta che premia perchè Farcasel va a segno. La gara sembra decisamente riaperta, ma gli Sharks reagiscono immediatamente e con una doppietta di Muratore e il gol di Sciuva, chiudono il terzo quarto in vantaggio per 6-2. Gli ultimi 10 minuti di gara si aprono con un shootout che l’assoluto protagonista del match, Mattia Muratore, mette a segno incrementando ulteriormente il vantaggio degli Sharks che chiudono dominando l‘incontro. In tabellino ancora due reti, una per parte: Camponesco per i Macron Warriors, ancora Sciuva per gli Sharks per un risultato finale di 8-3 per gli ospiti.