Romain Dumas
Romain Dumas

Due piloti di classe mondiale, che hanno raggiunto il successo, sono in procinto di percorrere nuove strade: alla fine della stagione, Romain Dumas e Marc Lieb lasceranno il team Porsche e il posto di guida dei prototipi 919 Hybrid Le Mans da oltre 900 CV per assumere nuovi incarichi in Porsche.

Il pilota francese e tedesco hanno alle spalle una lunga carriera come piloti professionisti. Quest’anno hanno coronato la loro carriera conquistando insieme la vittoria assoluta alla 24 Ore di Le Mans e vincendo il titolo mondiale piloti nel Campionato mondiale Endurance lo scorso fine settimana in Bahrain. Entrambi, infatti, sono piloti esperti nelle gare di durata: Dumas (38) ha un palmarès di otto vittorie assolute in gare internazionali di 24 ore con Porsche, Lieb (36) può vantare sei vittorie. La loro preziosa esperienza resta al servizio dell’azienda, poiché entrambi i piloti rimangono sotto contratto con Porsche.

Michael Steiner, membro del Consiglio per la Ricerca e lo sviluppo in Porsche AG, apprezza il loro attaccamento al noto costruttore di vetture sportive di Stoccarda: “Marc e Romain hanno dato un grande contributo alla nostra azienda, sia per il lavoro che hanno svolto al volante delle nostre vetture sia per il supporto che ci hanno fornito in occasione di altri appuntamenti internazionali, incarnando la sportività e i valori del nostro Marchio.”

Fritz Enzinger, Vice Presidente LMP1, aggiunge: “Il programma LMP1 ha tratto un grande beneficio dell’esperienza di Marc e Romain, in particolare durante la fase di formazione del team e a Le Mans. Insieme abbiamo attraversato alti e bassi nel corso degli ultimi anni. Sono molto contento che entrambi i piloti possano concludere in Porsche questa parte della loro carriera come vincitori di Le Mans e col titolo di Campioni del mondo. Ringrazio Marc e Romain dal profondo del cuore per la loro guida di straordinario livello, il loro forte impegno e la loro fedeltà.”

Marc Lieb è diventato un pilota professionista Porsche a vent’anni. Eppure, nonostante i numerosi successi internazionali, la vita di questo padre di famiglia non è basata unicamente sullo sport. Padre di due figli, originario di Ludwigsburg, vicino a Stoccarda, si iscrive alla scuola tecnica di Esslingen dove consegue la laurea in ingegneria automobilistica. “Ho sempre immaginato che il programma LMP1 sarebbe stato il mio ultimo impegno come pilota professionista”, afferma Lieb, “e sono riuscito ad impostare in anticipo la mia carriera futura in Porsche al di fuori della cabina di guida. Sono riconoscente per tutte le opportunità e le possibilità che Porsche mi ha offerto in questi anni. E sono particolarmente grato anche alla mia famiglia per avermi sostenuto per oltre due decenni di gare. A volte è stata dura, e adesso voglio ricompensarli in qualche modo. Occuparmi dei team privati internazionali Porsche come vincitore di Le Mans e Campione del mondo significa moltissimo per me.”

Anche il rapporto di Romain Dumas con Porsche va oltre il suo impegno al volante della 919 Hybrid. Pilota professionista Porsche dal 2003, dirige anche il suo team personale, con il quale partecipa, e vince, a bordo delle vetture Porsche nei rally e nella celebre cronoscalata Pikes Peak negli USA. “Per me, Porsche è come una famiglia”, afferma l’eclettico nato ad Alès, nel sud della Francia e che oggi vive ad Arzier (CH). “Penso ai molti anni di grandi successi con una vettura da corsa straordinaria. Abbiamo fatto la storia un bel po’ di volte, a Spa, sulla Nordschleife con la 911 GT3 e, ovviamente, a Sebring con la RS Spyder. Gli ultimi tre anni con il nuovo Team Porsche nella categoria LMP1 sono stati al più alto livello professionale. È stato un periodo incredibilmente competitivo e molto impegnativo dal punto di vista tecnico. Vincere la 24 Ore di Le Mans con Porsche era un sogno, che si è avverato, e sono orgoglioso di quello che abbiamo raggiunto tutti insieme in questi anni. Ho sempre amato le sfide e adesso ne affronterò una nuova”.