Personaggi famosi e dirigenti di associazioni, attori e comici, cantanti e sportivi, negozianti del centro storico di Ravenna e istituzioni locali, partner e amici, fino ad arrivare alla lettera inviata da Valentina Vezzali, attuale Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo Sport, per invitare tutti alla manifestazione. Quella in vista della prima edizione di Pink RAnning, in programma domenica 26 settembre, è stata davvero, ed è tuttora, una mobilitazione generale per quello che sarà un grande evento di sport e di socialità.

L’appuntamento è per la mattina di domenica nell’area antistante l’Autorità Portuale di Ravenna nella Darsena di Città, punto dal quale, dalle ore 9.30, partiranno i tanti partecipanti ad una corsa/camminata che, valenza sportiva a parte, rappresenterà soprattutto l’occasione per lanciare un forte messaggio contro la violenza sulle donne che, purtroppo, proprio in queste ultime settimane ha fatto registrare l’ennesima impennata, fra aggressioni domestiche e terribili femminicidi che hanno profondamente colpito tutto il tessuto sociale.

Pink RAnnig, organizzata da Ravenna Runners Club in collaborazione con Linea Rosa, il noto centro antiviolenza che opera da 30 anni sul territorio romagnolo, sarà una mattinata di aggregazione, ma in particolar modo un evento simbolico contro la violenza di genere. Un momento che consentirà a tanti di fare gli auguri proprio a Linea Rosa, associazione nata ufficialmente il 2 Dicembre 1991 dalla volontà di un gruppo di volontarie determinate a combattere la violenza contro le donne.

In queste ultime ore stanno giungendo da tutto il territorio circostante e dalla città di Ravenna centinaia di iscrizioni alla manifestazione e solo domenica si avrà un quadro definito della partecipazione collettiva, ma già oggi la Pink RAnning può essere considerata un successo grazie alla capacità dimostrata di attirare l’attenzione su un gravissimo problema della nostra società, fondata sul patriarcato, utilizzando un canale di grande impatto emotivo come quello dello sport, del running e del walking in particolare.

Chiuse le iscrizioni online, sarà ancora possibile aderire a Pink RAnning iscrivendosi nello stand allestito appositamente proprio nei pressi dall’Autorità Portuale di Ravenna in Via Antico Squero n. 31 nelle seguenti giornate: venerdì 24 settembre dalle ore 15.00 alle 19.00sabato 25 dalle ore 10.00 alle 19.00. Nella stessa location e agli stessi orari sarà possibile, per chi ha già provveduto ad iscriversi alla manifestazione, ritirare il pettorale e la t-shirt ufficiale dell’evento. Maglietta e pettorale potranno essere ritirate anche la domenica mattina prima della partenza dalle ore 7.45 alle 9.10.

Alle 9.30 di domenica, lo start con la partenza dei runner iscritti ad uno dei due percorsi da 5 oppure 10 km che si snoderanno nell’area circostante, in particolare tra la Darsena di Città e il Parco Teodorico, indossando ognuno un simbolico fiocco nero fornito da Linea Rosa, e attraversando anche la “La Pulce d’Acqua”, tradizionale fiera mercato dell’usato. Le partenze e l’accesso all’area saranno contingentate nel pieno rispetto delle normative anti-Covid 19 e secondo le disposizioni degli enti preposti alla sicurezza sanitaria. Un impegno organizzativo e logistico che punta a garantire la massima sicurezza a tutti i partecipanti anche in questa fase così delicata di ripresa dopo i mesi del lockdown.

Pink RAnning aderisce inoltre al progetto “Atleta: la parità è una vittoria!” proposto da Comitato Regionale C.S.I. Emilia Romagna e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna a valere sulla graduatoria del bando della LR 6/2014. Infine, l’evento si svolge in coincidenza con “Italian Port Days”, il periodo di iniziative lanciate in comune dalle Autorità di Sistema Portuale e coordinate da Assoporti, per avvicinare la cittadinanza alla vita e cultura portuale, declinata in tutti i suoi aspetti di interazione con la città, proprio come accade puntualmente a Ravenna.

Una manifestazione resa possibile anche da tutti coloro che hanno sostenuto la sua promozione ed organizzazione, dal Comune di Ravenna alla Regione Emilia-Romagna, dall’Autorità di sistema Portuale di Ravenna fino ai main sponsor Destauto e De Stefani Spa, e ancora Axon, Banca Generali Private, Lierac, Famila, Consar, Granfrutta Zani. Da non dimenticare i media partner Radio Bruno e Publimedia, oltre ai partner Singita, Soul Club, Serigrafia Silvani, Idrogas, Rossella Baldetti Impianti di sicurezza e Akami La Fornarina. Un ringraziamento infine a collaboratori e volontari, dalla Podistica Alfonsine alla Fiab e ancora Advs, Pro Loco di Punta Marina Terme e Avis Ravenna.