Michael Canducci (3570 Puccetti Racing FMI)
Michael Canducci (3570 Puccetti Racing FMI)

La trasferta d’Oltralpe del World Superbike ha offerto risultati altalenanti per i piloti coinvolti nel progetto #madeinCIV della Federazione Motociclistica Italiana, impegnati in tre distinti campionati: Mondiale Supersport, Europeo Superstock 1000 e Mondiale Supersport 300.

La gara del Mondiale Supersport ha riproposto nelle posizioni che contano Michael Canducci (3570 Puccetti Racing FMI). Il talentuoso pilota ravennate, qualificatosi direttamente per la decisiva Superpole-2, ha dato prova di tutta la sua combattività lottando con abituali protagonisti del Mondiale come Jules Cluzel, Lorenzo Zanetti e Sheridan Morais, portando a termine la corsa al 7° posto assoluto. Non altrettanto fortunata la gara di Alessandro Zaccone (MV Agusta Reparto Corse): in piena top-10 dopo prestazioni convincenti espresse nelle prove, il pilota #madeinCIV si è ritrovato costretto al ritiro nel corso del 10° giro per un problema tecnico, vanificando così l’opportunità di conquistare punti preziosi per la graduatoria dell’Europeo (FIM Europe Supersport Cup).

Il penultimo atto dell’Europeo Superstock 1000 ha visto Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing Junior Team) limitare i danni e, soprattuto, conservare la leadership di campionato. Il pilota #madeinCIV ha concluso 10° in gara ritrovandosi ora con 8 e 14 punti da amministrare rispettivamente nei confronti di Florian Marino e Toprak Razgatlioglu.

Segnali di crescita espressi nel Mondiale Supersport 300 dai due piloti del Team 3570 #madeinCIV. Manuel Bastianelli ha dato prova del suo valore nelle prove conquistando l’accesso diretto alla Superpole-2 e l’ottava casella dello schieramento, vivendo tuttavia in gara diverse vicissitudini. Diciottesimo sul traguardo, complice una penalità di 18″ è stato retrocesso 23° nell’ordine d’arrivo, piazzamento che non preclude quanto di buono mostrato nel fine settimana. Discorso analogo per Marco Carusi: scattato dalla 32esima casella in seguito ad una caduta in Superpole, il giovane protagonista dell’ELF CIV Supersport 300 ha rimontato fino ad avvicinare la zona punti. Sfortunatamente un contatto con un altro pilota nel corso dell’ultimo giro lo ha spedito a terra e, una volta risalito in sella, ha concluso 31°.