Sergio Massidda vince il titolo di Campione Europeo Youth a Eilat, in Israele, nella categoria 55 kg. L’Azzurro vince non solo l’oro nel totale con 232 kg, ma anche nello strappo, con 107 kg, e nello slancio con 125 kg. Così, dopo il titolo di Campione del Mondo Youth e poi quello di Campione del Mondo Junior, Sergio Massidda corona il 2019 sul fronte internazionale con il titolo che gli mancava, quello di Campione Europeo Youth.

La gara – Una gara perfetta per l’atleta dell’Esercito, che inanella 4 prove valide su altrettante fatte. Sergio Massidda entra in gioco per ultimo insieme al russo Albert Sharkov, entrambi con 102 kg, ma Sharkov riesce a tenere il ritmo dell’Azzurro solo per due prove. Entrambi entrano in gara infatti con 102, poi Massidda piazza i 105, superato dal russo a 106 anche se con grande difficoltà; alla terza prova Massidda ingrana la quinta sollevando 107 e questa volta il russo non riesce a stargli dietro e fallisce la sua prova a 108. Nello slancio Massidda fa gara a sé: il sardo entra in gara quando ormai tutti avevano fatto il loro gioco, e si erano fermati a quota 123. La prima prova a 125 lascia tutti gli avversari dietro e non occorre più tornare in pedana. Massidda rinuncia alle ultime 2 prove, mantenendo i suoi 232 di totale che gli valgono il titolo. L’argento andrà poi proprio al russo Sharkov con 227, bronzo al rumeno Krupla con 223.

“Finalmente, era il titolo che mi mancava – dice contento Sergio Massidda dopo i controlli antidoping a fine gara – nello strappo me la sono dovuta vedere con il russo ma ci ho creduto sin dall’inizio, sapevo che potevo farcela e ho mantenuto la concentrazione. Poi nello slancio sapevo che potevo segnare il vero divario e così è stato. Adesso però voglio chiudere il 2019 in bellezza con gli Assoluti della prossima settimana a Roma”.