Pizzolato Seniores
Pizzolato stellare a Roma

Si sono disputate a Ostia le finali nazionali dei campionati italiani seniores di pesistica, prima gara nazionale della stagione che in estate condurrà ai Giochi Olimpici di Rio.
I riflettori si sono accesi su Nino Pizzolato che in un solo colpo, grazie ai 200 kg sollevati in terza prova di slancio, ha abbattuto i record italiani assoluti della categoria fino a 94 kg di slancio e totale (360 kg) che resistevano da quasi venti anni ed appartenevano a De Tommaso. La prestazione del forte pesista classe 1996 arriva a un mese e mezzo dai Campionati Europei, dove le nostre nazionali avranno l’ultima chance per centrare la qualificazione ai Giochi di Rio a livello di squadra (resterebbe, poi, in caso di mancata qualificazione, la strada della qualificazione individuale).
Grande prestazione anche di Mirco Scarantino, in gara nella 62 kg, che ha chiuso con 266 kg grazie ai 141 kg di strappo, record personale, e 145 kg di slancio: una sola prova nulla, la terza di slancio, con 153 kg sul bilanciere, misura da record assoluto di specialità.

Bellissima la sfida per il titolo della 85 kg, categoria caratterizzata dal grande equilibrio, che già negli Assoluti di Cervignano dello scorso dicembre regalò grandi emozioni. Ancora una volta Andrea Ginevra (Nucleo della Gioventù CL) si è visto superare sulla linea del traguardo: a Cervignano da Andrea Sederino, ieri terzo nella classifica finale, sabato da Enrico Cangemi che nell’ultima alzata della categoria, con 162 kg in terza di slancio, è riuscito a recuperare i 5 kg che lo separavano dal rivale, nonostante l’ottima difesa messa in campo da Ginevra (tre prove valide 148/152/157).

Nelle gare femminili tutte le big hanno mantenuto il pronostico, conquistando il titolo italiano seniores. Qualche brivido per Genny Pagliaro che nello slancio ha rischiato il fuori gara impiegando tre tentativi per sollevare 95 kg.
Tutte le gare si possono rivedere, integralmente, sul canale youtube della FIPE.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here