Con le vittorie di Mattia Longhin e Iacopo Falsinotti si è conclusa l’edizione 2022 delle Finali Nazionali dei Campionati Italiani Under 17, disputati nelle giornate di sabato 19 e domenica 20 novembre, nella splendida cornice del PalaForum di Biella. Falsinotti conquista anche il premio di best lifter maschile che tra le donne è andato invece a Celine Delia.

In ordine di categoria sono Ettore Pilato e Paride Dragna a mettere il proprio nome nell’archivio dei vincitori nelle categorie maschili fino a 49 e fino a 55. 156 KG di Totale per il nisseno, davanti a Marco Cailean e Salvatore Cocuzza, 177 per il friulano di Pordenone, davanti a Thomas Madureri e Piergiacomo Caffo. Nella 61 kg trionfa con 10 kg di scarto il nisseno Claudio Scarantino con 222 kg (100+122) di totale. Splendido duello per la piazza d’onore dietro di lui: alla fine tra Subashi e Protani la spunta il secondo grazie alla terza di slancio con 120 KG di carico. Nella classifica finale nella categoria fino a 67 kg troviamo due abruzzesi nelle prime due posizioni: Gioxe Narcisi davanti a Samuele Di Marzio con 232 KG contro 222; terza piazza per Emanuele Fogar. Nella 73 kg non c’è storia di fronte ai 265 kg di totale di Mattia Longhin, 22 kg sopra il diretto avversario Gabriele La Barbera e al terzo Elia Marzano. Grande prestazione per Jacopo Falsinotti, che trionfa nella 81 kg con 282 di totale (132+150); a distanza di 32 kg Giovanni Zanetti con 250 ed Elia Mercato con 241. Simone Karol Abati conquista il titolo nella 89 kg, e a contendersi l’argento ci sono Tittoto e Oppedisano rispettivamente argento con 241 e bronzo con 236. Nella 96 kg oro per Gabriele Messina, nella 102 vince Matteo Dente mentre nella + 102 stravince Mirco Brandi con 303 kg, davanti a Federico Baldi e Antonio Bellissimo.

Sul fronte femminile Sofia Zola e Alessandra Pacetta sono le prime campionesse italiane under 17, la prima con 86 KG di totale nella 40, la seconda con 116 KG nella 45 kg. Bellissima la sfida in quest’ultima categoria con la friulana Pacetta capace di resistere agli attacchi di Asia Colonna: fatale per quest’ultima il nullo in terza prova di slancio con 63 kg di carico. Le favorite della vigilia Rebecca Caffo e Celine Delia conquistano i Titoli delle categorie femminili fino a 49 e fino a 55 kg. Nella 49 argento per Tina Angelini con 138, bronzo per Martina Mangiarano con 123. Record Italiano per la veronese Delia che abbatte la soglia dei 100 kg nello slancio chiudendo con 175 KG di Totale. Nella 59 kg dominio di Lavinia Magistris con 177 kg mentre nella 64 kg Noemi Di Marzio si mette al collo tre medaglie d’oro davanti a Boy e Apicelli.

Sono Capurso Francesca e Criscuolo Emma le prime campionesse italiane under 17 della giornata odierna, nelle categorie fino a 71 kg e 76 kg. Sara Dal Bò e Asia Mancinelli conquistano infine il titolo delle categorie 81 e +81 kg. 180 KG di totale e record italiani di classe abbattuti per la pordenonese detentrice anche del Titolo di Campionessa Europea Under 15.

Articolo precedenteCalcio, serie D, Trastevere, blitz in casa-Notaresco
Prossimo articoloIl Rally del Brunello alla chiamata del Campionato Italiano Rally Terra