staffetta mista azzurra
staffetta mista azzurra

Si è svolta a Mosca la gara a staffetta mista dei Campionati del Mondo 2016, ultimo evento della rassegna iridata. In gara c’erano 23 staffette, inclusa quella azzurra composta da Lavinia Bonessio e Valerio Grasselli che ha chiuso con un ottimo 5° posto con 1458 punti.

Il titolo è stato vinto dalla staffetta della Russia (Lesun-Rimsaite) con 1509 punti; argento per quella della Cina (Han-Zhang) con 1488 punti, bronzo per quella della Bielorussia (Palazkov-Prokopenko) con 1474 punti.

Gli azzurri. Bonessio-Grasselli hanno iniziato con il 19° posto nel nuoto (2:04.02 – 328 punti), poi hanno recuperato 11 posizioni nel ranking round di scherma, chiuso con 225 punti (26v-18s) e, dopo aver chiuso il bonus round di scherma senza punti, fanno un notevole balzo in avanti nell’equitazuone (298 punti) risalendo al 4° posto con 851 punti. Nel combined, infine, Bonessio-Grasselli hanno chiuso in 11:33.50 (607 punti) perdendo una posizione.

Il podio. La prova di nuoto ha visto protagoniste quattro staffette: quella irlandese Bailey-Brassil che ha vinto in 1:56.90 (350 punti), quella cinese Han-Zhang, seconda in 1:57.59 (348 punti) e quelle giapponese Tomonaga.Ono (1:58.48) e tedesca Liebig-Doring (1:58.61), entrambe terze con 345 punti. Il ranking round di scherma cambia la classifica di vertice: al pimo posto sale la staffetta lettone Svecovs-Rublevska con 598 punti (265 punti conquistati nella prova), al secondo quella russa Lesun-Rimsaite con 576 punti e al terzo scende quella cinese con 573 punti. Il bonus round di scherma ha visto confermate le staffette di vertice nelle rispettive posizioni, mentre dopo l’equitazione la classifica vede la coppia russa salire al comando con 878 punti, quella lettone scivolare al secondo posto con 867 punti, quella cinese confermarsi al terzo posto con 866 punti e quella italiana salire al quarto posto con 851 punti. Nel combined i russi hanno mantenuto il vantaggio senza troppo affanno (11:09.39), i cinesi hanno guadagnato una posizione (11:18.74) ma il vero colpo lo ha fatto la staffetta bielorussa Palazkov-Prokopenko che, partita dall’ottava posizione è stata capace di chiudere al terzo posto grazie alla vittoria nel combined (10:53.82).