Partono oggi alla volta di Durazzo gli azzurri che partecipano agli Europei Junior e under 23, che si terranno in Albania dal 15 al 25 ottobre.  Il Direttore Tecnico Sebastiano Corbu, che per l’occasione sarà affiancato dai tecnici: Pietro Roca, Raffaele Navarino, Marco Di Marzio e Maurizio Sardo, avrà una squadra di 11 atleti, di cui 7 Junior e 4 Under 23. Si tratta di un team variegato dal punto di vista dell’esperienza, con ragazzi che hanno già alle spalle palcoscenici internazionali di livello senior e atleti più giovani, alle loro prime apparizioni all’estero. L’obiettivo è dare il massimo come sempre, e portare a casa risultati ed esperienze.

Si parte il 16 ottobre con la Campionessa Europea in carica Giulia Imperio, nella classe Under 23, e nella stessa giornata vedremo impegnati i due junior Federico La Barbera e Martina Bomben, entrambi reduci da due ottime prestazioni ai Campionati Italiani Assoluti di Specialità (doppio oro La Barbera, oro e argento Bomben). Si prosegue lunedì con Ludovica Delia sul fronte femminile, mentre su quello maschile occhi puntati su Sergio Massidda: l’atleta del C.S. Esercito, non solo ha conquistato il titolo di strappo pochi giorni fa agli Assoluti di San Donato Milanese, ma ha anche messo la firma su due nuovi record italiani assoluti di strappo, prima con 131 poi con 134 kg. Con questo biglietto da visita Massidda torna su una pedana internazionale dopo l’infortunio che lo ha costretto a interrompere la competizione durante i Mondiali Junior di maggio, dove arrivava da tre volte Campione del Mondo (Youth e Junior). Il 18 ottobre salirà in pedana Lucrezia Magistris, anche lei atleta da battere visto il suo titolo di vicecampionessa Europea senior, conquistato sulla stessa pedana lo scorso maggio. Ricchissima la giornata del 20 ottobre: Elisa Sundas e Lorenzo Tarquini (entrambi Junior) assaggeranno la pedana europea per la prima volta, mentre graditissimo sarà il ritorno sul palcoscenico internazionale per Giulia Miserendino. Il 21 ottobre sarà la volta del Campione Olimpico giovanile Cristiano Ficco, e si chiuderà poi il calendario azzurro sabato 22 ottobre con Fabio Pizzolato, fresco del suo primo titolo italiano assoluto.

Articolo precedenteBasket in carrozzina, al via la nuova serie A
Prossimo articoloCorsa del Ricordo, al via le iscrizioni