Wanda Jewwll, Delegato Tecnico della Competizione, ha ufficialmente dato il via al terzo Campionato del Mondo di Para-Trap che sabato assegnerà i titoli di Campione del Mondo individuale ed a Squadre per le classifiche funzionali PT1 (tiratori in carrozzina), PT2 (tiratori con disabilità agli arti inferiori) e PT3 (tiratori con disabilità agli arti superiori).

Il totale delle Nazioni in gara la Mondiale è di 16 Paesi, ma se sommato a quelle iscritte anche al Gran Premio Internazionale organizzato in concomitanza salgono a 21.

“Per il Para Trap tornare a Lonato è come tornare a casa, perché è su queste pedane che ha avuto inizio il percorso internazionale di questo sport, con la prima Coppa del Mondo del 2017 e il primo Campionato del Mondo nel 2018 – ha detto Ivan Carella, Presidente del Trap Concaverde e del Comitato Organizzatore nel suo discorso di benvenuto – Lo sport paralimpico non cambia solo le vite, cambia anche il Mondo e può cambiare il futuro. Come comitato organizzatore, siamo onorati di poter essere al vostro fianco nella costruzione di un società sempre più libera da barriere di qualsiasi tipo». A nome del Sindaco di Lonato del Garda Roberto Tardani ci ha tenuto a salutare gli atleti ed i tecnici anche Monica Zilioli, Vice Sindaco del comune gardesano: “Lasciamo alle spalle un periodo di difficoltà nel quale non ci siamo potuti incontrare per abbracciare uno sport completo, educativo ed emozionante come il Para Trap. E’ un grande onore per la nostra Città accogliere questo evento dal respiro internazionale»” Molto emozionata Emanuela Bonomi Croce, Vice Presidente della Federazione Italiana di Tiro a Volo e madrina del progetto paralimpico “Senza gli atleti e senza le delegazioni nazionali nulla sarebbe stato possibile e la loro presenza qui, oggi, è la cosa più importante. Sono davvero felice. Questo è tutto”.

Dopo di lei ha preso la parola Tyler Andreson, Senior Manager del World Shooting Para Sport, organismo del Comitato Internazionale Paralimpico che sovraintende agli sport di Tiro. “È con grandissimo piacere che Vi diamo il benvenuto a questo importante evento, anche evento storico, dato che stiamo muovendo un altro passo verso il nostro obiettivo di includere il Paratrap nei Giochi Paralimpici. Il nostro grazie va alla FITAV e al Comitato Organizzatore per questo evento, e per i loro continui sforzi per far crescere questo bellissimo Sport”.

“Sono felice di essere qui, in quest’impianto meraviglioso, apprezzato in tutto il mondo e, in special modo, sono orgoglioso di essere qui con voi – ha detto Pierangelo Santelli, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico per la Regione Lombardia “È un evento di grande valenza sportiva, che permette ad un movimento continuamente in crescita di diventare sempre più performante, con l’obiettivo ormai prossimo di arrivare ad essere inserito nel programma delle Paralimpiadi. Vi auguro di portare a casa, nel cuore, un risultato importante”.

Prima dell’apertura ufficiale ha preso la parola il Presidente Federale Luciano Rossi, che ha spiegato “Abbiamo lavorato 15 anni insieme al Comitato Paralimpico nazionale e internazionale e al Consiglio Federale e consideriamo questo risultato una conquista culturale. Abbiamo lavorato sodo e questo Campionato del Mondo è diventato una realtà. È stato un impegno importante rivolto non solo alla riuscita di questa importante competizione, ma che stiamo portando avanti da anni a dimostrazione della sensibilità e dei valori che ci contraddistinguono. Che siano giorni di amicizia e di fratellanza”.

Infine, la parola è toccata alla statunitense Jewell che ha concluso “Vorrei esprimere un grazie speciale al Comitato Organizzatore per il duro lavoro e la dedizione messa in campo, al fine di rendere questa gara l’esempio di cui c’è bisogno per portare questo favoloso evento ai Giochi Paralimpici. I padroni di casa, il Comitato Italiano Paralimpico, la Federazione Italiana Tiro a Volo e il Trap Concaverde meritano davvero un grandissimo applauso! Dichiaro aperto il Terzo campionato del Mondo di Para Trap”.

Il CT azzurro Benedetto Barberini schiererà in pedana Davide Fedrigucci di Urbino, Oreste Lai (Fiamme Oro) di Sestu (CA), Fabrizio Menia di Forgaria nel Friuli (UD) e Davide Parrettini di Castiglione del Lago (PG) che gareggeranno nella classifica PT1, Alessandro Spagnoli di Carrara (MS), Raffaele Talamo di Roma, Antonino Ventre di Rosarno (RC) e Giulia Vernata di Magione (PG) che si misureranno nella classifica PT2 e Mirko Cafaggi di Faenza (RA), Gabriele Nanni di Sala Bolognese (BO), Francesco Nespeca (Carabinieri) di Monteprandone (AP) ed Emilio Poli di Gavardo (BS) che saranno impegnati in quella dei PT3.