Corvese, foto Catinella
Corvese, foto Catinella

Nell’ennesimo derby laziale di questa stagione la Giovolley è chiamata a una prova di maturità e anche di grande concretezza. Il momento della stagione è di quelli topici, in poche partite ci si gioca l’accesso ai playoff, ogni match risulta fondamentale per mantenere la corsa in cima alla classifica sempre più corta e ingarbugliata. In tre punti sono raccolte ben quattro squadre che si contendono gli spareggi promozione, ma Aprilia insieme a Maglie e Montella è a quota 41 punti. Ecco perchè ogni partita potrebbe esser decisiva. Aprilia ha il compito di aprire il gas e andare a tutta velocità in questa fetta di campionato.

Lo dovrà fare nella prossima, imminente, partita contro Volley Group che arriverà al PalaGiovolley domenica alle ore 16.30, una partita da non sottovalutare come afferma il capitano Viviana Corvese, ex di turno. “Sarà una partita difficile, loro vogliono salvarsi e cercano punti importanti, anche noi vogliamo vincere per mantenere il trend delle prime. E’ una squadra che non molla mai, da non sottovalutarle assolutamente, è composta da giocatrici esperte come Lara Dal Canto, Laura Orsi, inoltre ha una ragazza molto interessante come Mercedes Kantor, rispetto alla gara d’andata sono cambiate, hanno fatto importanti risultati e molti tie-break (sono la seconda squadra dietro Altino ad esser andate più volte al quinto set), segno di un gruppo che non molla”. Poi il capitano della Giovolley, una delle migliori per rendimento, parla di Aprilia. “Dopo la battuta d’arresto con Santa Teresa abbiamo avuto una reazione positiva a Isernia. Vincere in maniera netta ci serviva per il morale, ci siamo comportate bene. In settimana abbiamo disputato un’amichevole con Mentana, è andata molto bene, abbiamo provato delle cose diverse. Dovremo scendere in campo non pensando alla classifica, ma lottando su ogni palla”. Poi la chiosa sulla sua ex squadra. “Mi fa piacere incontrarla, anche se da avversaria. Sono stata bene e auguro loro di salvarsi”