Marko Maras
Marko Maras

Ha convinto la dirigenza a suon di gol. Marko Maras, 29 anni, è il nuovo mancino della Roma Vis Nova, giocatore di grandi doti tecniche e balistiche, capacità di adattamento, croato di livello, è il nuovo straniero della squadra dei leoni che disputerà il campionato di A2.

Cresciuto nello Jadran Spalato, con cui ha conquistato tre campionati e tre coppe nazionali a livello giovanile, debutta nella massima serie con il Post Spalato, dove rimane dal 2005 al 2008. Dal 2008 al 2010 torna a casa giocando con lo Jadran. Dal 2011 al 2013 si sposta a Zagabria con il Madvescak. Nel 2013 si posta oltre oceano giocando nel campionato brasiliano con il Paineras di San Paolo. Nel 2014 viene ingaggiato in Kuwait al Qadsia Sporting Club con cui vince il titolo nazionale. Nel 2015/2016 gioca in Italia con il Plebiscito Padova, dove ha messo a segno 42 reti. Nella stagione 2016/2017 ancora in Italia e ancora in serie A2 con la Rari Nantes Salerno con la quale disputa le finali playoff segnando in totale 48 reti. Lo scorso anno in forza al Latina, ha realizzato 46 reti.

Maras E’ molto entusiasta di questa avventura. “Sono molto contento di questa scelta, dopo esser stato in alcune città dell’Italia, Roma è quella che affascina di più. Giocare al Foro Italico sarà una grande emozione, da avversario è sempre stato difficile quel campo. Ringrazio la dirigenza per la fiducia, ho già parlato con Calcaterra e alcuni della società, abbiamo le idee chiare. La squadra è buona, credo davvero che possiamo fare bene e migliorare, io metterò tutto me stesso e ovviamente i miei gol”. Poi parla del campionato prossimo. “Sarà molto difficile ed equilibrato, in Italia ci sono più movimenti e si nuota di più, in Croazia il gioco è più fisico”.