????????????????????????????????????

Il presidente della Roma Vis Nova, Marco Ferraro, fa il punto della situazione dei campionati di serie A2 e giovanili. Il numero uno della Vis Nova parla così in merito alla serie A2 maschile: “Per prima cosa dobbiamo sottolineare che siamo tra le pochissime realtà a non aver avuto un caso covid durante il campionato, complimenti dunque ai ragazzi, abbiamo rispettato scrupolosamente tutti i dettami dati dalla federazione sia per le partite, sia per la didattica a distanza, avendo molti giovani in squadra. C’è stata la massima attenzione. La Fin ha fornito ottime linee guida, ma non sempre sono state rispettare da altre realtà, non vorrei che qualcuno abbia usato la quarantena in maniera strumentale. Auspico che il 22 maggio tutte le partite vengano giocate in contemporanea, se così non fosse il campionato potrebbe esser falsato. Sulla squadra posso dire che abbiamo costruito una squadra vincente, siamo orgogliosi di aver inserito i ragazzi under 18 e 20 in un gruppo in cui i senatori si sono distinti per serietà e professionalità, insegnando molte cose, sia in partita sia in allenamento”.

Per quel che riguarda la serie A2 femminile dice: “Le ragazze sono state bravissime, abbiamo centrato matematicamente i playoff con una gara di anticipo, inciampando una sola volta. Il 23 maggio ci aspetta l’ultima partita, ci farebbe piacere conquistare il primo posto del girone”.

Si parla molto di giovanile e della formula del campionato nelle fasi finali: “Ci siamo proposti per organizzare le finali nazionali giovanili a Monterotondo under 18 maschile e femminile. La formula della final four è limitante, infatti precluderebbe ad altre squadre di lottare per il titolo. Ospitare una finale a quattro e non è la stessa cosa a otto. Se così fosse sarebbe molto importante arrivare al primo posto e non perdere con più di cinque gol con la Roma Nuoto nel maschile in modo da disputare le semifinali in casa. L’under 18 rappresenta il meglio del settore giovanile italiano, da parte nostra metteremo a disposizione l’impianto, che è assolutamente affidabile sotto il profilo delle procedure covid. La struttura è completamente rinnovata e molto sicura, sia in termini di spazio in tribuna per il pubblico, sia nell’ampiezza degli spogliatoi. Saremmo lieti di ospitare le anche altre manifestazioni che la federazione vorrà anche nelle altre discipline in cui ci stiamo facendo notare, vedi nel nuoto, nel salvamento e nel sincronizzato, dove stiamo costruendo un gruppo di atleti importanti”.

I risultati sono importanti: nel salvamento convocati nel collegiale nazionale Alessandro Marchetti e Simone Locchi, quest’ultimo titolo italiano di categoria maschi juniores 100 stile libero nel nuoto, altri quattro titoli italiani sempre ottenuti da Marchetti e Locchi. Ben otto atleti qualificati per il campionato assoluto di fine maggio che si svolgerà a Riccione, altri podi individuali, numerose prestazioni nella top 20 italiana, questi i risultati del “campionati italiano di categoria su base regionale”. Due atleti nel giro della Nazionale Juniores.