ROMA VIS NOVA - WATERPOLO BARI - SERIE A2 SUD - FORO ITALICO - ROMA

La Roma Vis Nova chiude la stagione in serie A2 maschile con una sconfitta per 10-7 sul campo dell’Arechi con in acqua un roster di una media di 18,4 anni. A salvezza già acquisita in questo ultimo turno molto spazio è stato dato ai giovanissimi, praticamente a parte 4 effettivi gli altri erano tutti under 18. Con Bitadze impaginato con la nazionale georgiana, Vittorioso e Gobbi out per motivi personali, a destare l’attenzione i vari Ciotti, Gallo, Sofia, De Bonis. Nonostante una partenza lanciata da parte dei padroni di casa, nell’arco della partita i giovani leoni si sono distinti, giocando alla pari e facendosi valere. Nuove generazioni in rampa di lancio, coloro che potrebbero il prossimo anno essere in pianta stabile in prima squadra in A2. Già il DS nelle settimane precedenti l aveva parlato di ulteriori innesti dal settore giovanile per la stagione futura. “Sono molto contento di come si siano comportati i ragazzi – afferma il tecnico romano Alessandro Calcaterra – c’è stata una differenza di età e di esperienza, ma va bene così. Fa parte di quel processo di crescita che stiamo facendo compiere a questi atleti, protagonisti nei campionati giovanili. La partita è stata di buon livello ovviamente si deve ancora migliorare, si sono fatti valere”.