Forte di tre vittorie su tre e di un primato in coabitazione con Napoli e Florentia, la Roma Vis Nova affronta il primo derby della stagione. Una gara molto ostica e ricca di insidie in un impianto storico come il Foro Italico (seppur privo di spettatori), i ragazzi di Fiorillo hanno voglia di riscatto dopo la battuta d’arresto di misura a Napoli. I leoni invece vengono da tre successi, l’ultimo in maniera convincente contro Palermo. Un derby dalle tante tinte e dai molti ex da una parte e dall’altra, soprattutto Giannotti, Enrico Calcaterra, Carrozza, una partita che nasconde insidie e che metterà di fronte i ragazzi di Calcaterra contro il sette di Fiorillo in spolvero in questo avvio. La Roma Vis Nova ha il miglior attacco con 48 gol, deve ancora migliorare in fase difensiva, dove ne ha presi 24. “Eravamo delusi dalle prime partite – afferma Michele De Robertis -, ma del resto siamo un gruppo nuovo e sappiamo che possiamo ancora crescere e migliorare. È una società seria, in crescita e che ha un progetto serio. Avere una piscina in gestione per anni vuol dire tanto per una squadra e per una realtà che vuole emergere. Per la gara di sabato mi aspetto una partita con un ritmo alto, loro sono molto preparati dal punto di vista atletico, dovremmo stare attenti e giocare di squadra, il destino è nelle nostre mani, sono convinto che se esprimeremo il nostro gioco possiamo portare a casa la vittoria. La chiave sarà nella gestione del ritmo e della marcatura del loro centro”.

Articolo precedenteBetFlag, ottavi in vista per l’Inghilterra contro gli Stati Uniti
Prossimo articoloA Rieti il 26 le benemerenze del Coni Lazio