Serata all’insegna della cultura e dei libri, quella vissuta a Oriolo Romano, presenti gli autori Paola Scarsi e Francesco Mancuso, oltre al sindaco Emanuele Rallo, che ha presenziato l’evento. Teatro dell’appuntamento la Sala degli Avi di Palazzo Altieri, dove il moderatore Massimiliano Morelli ha posto domande ai due scrittori, coadiuvati dalle lettrici di alcuni brani dei loro libri, Laura Pedrazzini e Stefania Di Michele.
“Oriolo Romano un borgo da raccontare” e “Lo scaldacuore il mio primo bel ricordo” i volumi presentati, diametralmente opposti fra loro per stile, formato e modalità di scrittura, ma con un denominatore unico e uguale, quello del ricordo. Così s’è conosciuta la storia di Bernardino e l’amarcord di Salvatore Lordi, e s’è tornato indietro fino al 1600 per scoprire dettagli di un passato che diventa fondamenta del nostro presente.

Articolo precedenteBasket in carrozzina, al via i playoff scudetto
Prossimo articoloCalcio, Valmontone 1921, Eccellenza femminile, Fiorini: “Il ritorno di Coppa? Niente calcoli”