Il settore arbitrale della RFEF, Real Federación Española de Fútbol, del quale Macron è Official Referee Match Kit Supplier dalla stagione 2020-2021, ha presentato i nuovi kit che gli arbitri spagnoli indosseranno nel corso della prossima stagione agonistica. Il brand italiano ha realizzato un prodotto di altissimo profilo sia dal punto di vista tecnico, sia da quello del design e in grado di garantire il massimo comfort e la massima praticità per consentire di svolgere al meglio un ruolo così importante come quello del direttore di gara.

Le nuove maglie interpretano anche un messaggio di attenzione e sensibilità al tema dell’ambiente e alla salvaguardia dell’ecosistema. I nuovi kit gara del settore arbitrale RFEF sono stati infatti realizzati con tessuto Eco-Softlock, poliestere 100% proveniente da plastica riciclata. Il poliestere riciclato in PET ha il vantaggio di richiedere meno energia durante la catena di produzione.

I nuovi kit sono in quattro tonalità di colore: giallo fluo, azzurro fluo, nero e rosso. La caratteristica grafica di questa nuova collezione è data dalle bande verticali, tono su tono, composte da fini righe in rilievo che sono intervallate dal logo RFEF. La maglia è a girocollo con chiusura in zip autobloccante in nylon ed è dotata di comode tasche anteriori con chiusura in velcro. Il backneck è personalizzato con etichetta nera con al centro il logo della Reale Federazione Spagnola di calcio. Sul petto, a destra, e sulle spalle il Macron Hero, l’identificativo logo del brand italiano, mentre sulla tasca sinistra spicca il logo della RFEF.

A completare il kit gara degli arbitri RFEF, gli shorts – neri per tutte e quattro le versioni – dotati di tasche posteriori con chiusura in velcro, mentre i calzettoni riprendono il colore della singola maglia. La vestibilità è Slim Fit, il tessuto principale è Eco-Softlock e gli inserti in Eco micromesh assicurano al capo leggerezza e massima traspirabilità.

Articolo precedenteBolza corse si unisce al cordoglio di Rijeka
Prossimo articoloRally Lana, Scalzotto cerca il cambio di passo