Si è conclusa la prima giornata di gare a Lignano Sabbiadoro, dove è in corso di svolgimento la tappa italiana delle World Series di Para Swimming. Al termine delle finali, è la nostra Italia a guidare il medagliere con 14 medaglie seguita dalla Turchia e dalla Colombia.

Oltre al primato mondiale di Antonio Fantin (GS FF.OO/SS Lazio nuoto) nei 100 stile libero S6 ed il record europeo di Arjola Trimi (Polha Varese) nella stessa lunghezza, ma in classe S3, sono stati siglati tre record italiani Assoluti rispettivamente dall’azzurra Angela Procida (Centro Sportivo Portici) nei 200 stile libero S2 e 50 rana SB1, da Luigi Beggiato (Centro Sportivo Guardia di Finanza) nei 100 stile libero S4 e da Alessia Berra (Polha Varese) nei 100 rana SB12.

Nella categoria Juniores invece fanno la differenza: Alessandro Conti (Polha Varese) nei 100 stile libero, 50 dorso e 50 rana S3, Margherita Sorini (Verona Swimming Team) nei 100 dorso S10 e Massimo Resta (DLF Bologna) nei 100 rana SB7.

“E’ stato fatto un grande lavoro di squadra, l’ennesimo direi, per erigere qualcosa di veramente solido”. La tappa italiana delle World Series 2021 è al suo primo giorno ed il presidente FINP, Roberto Valori, mette a punto con soddisfazione quanto realizzato per preparare al meglio l’evento internazionale di Lignano Sabbiadoro. “Come sempre c’è grande emozione, forse se ne percepisce ancora di più dopo i 12 mesi di stop forzato causa pandemia. Il COL ha fatto un bel lavoro, dandosi molto da fare e rispettando scrupolosamente tutte le direttive Covid. Il gioco di squadra vince sempre, quindi Squadra significa non solo atleti, ma anche società, addetti ai lavori e volontari. 

Senza l’intera macchina organizzativa ed un intenso impegno collettivo di certo non saremmo riusciti a realizzare tutto questo. Preparare una tappa delle World Series non è cosa da poco. La realizzazione di tutto questo dà molta fiducia per il futuro. Per ultimo rinnovo i miei complimenti per le eccezionali prestazioni di questa mattina ad Antonio Fantin (record del mondo nei 100 stile libero S6), ad Arjola Trimi (record europeo nei 100 stile libero S3), al bielorusso Aliaksei Talai (50 rana SB4) e al colombiano Nelson Crispin (record delle Americhe  nei 100 rana SB6)”.

 

Il Medagliere provvisorio vede in testa l’Italia con 14 medaglie (6, 5, 3), seguita dalla Turchia (1,2,0) e dalla Colombia (1,1,1).

Nel Medagliere giovanile invece dirige la Turchia con 5 medaglie (2,2,1) alle sue spalle l’Irlanda (2,0,0) e la Polonia (1,3,0).