Dopo Olimpiade e Paralimpiade di Tokyo vissute da protagonisti, si torna a festeggiare con una famiglia ancora più numerosa nell’ormai tradizionale appuntamento interrotto solo l’autunno scorso dalla pandemia.
Il Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli ha desiderato condividere cerimonia e brindisi con il Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico Roberto Valori e i suoi campioni riunendo atleti, tecnici, dirigenti, rappresentanti delle istituzioni e dei media, sponsor, amici ed amiche del movimento acquatico.
Una serata di festa, di aggregazione, di inclusione, che avrà come ospiti d’onore atleti olimpici e paralimpici: insieme per testimoniare le grandi imprese sportive che nascono da una vita senza barriere, sia in piscina sia fuori.

Il nuoto è un esempio virtuoso. Le piscine sono uniche. Il mondo dei normodotati e quello dei paralimpici hanno affrontato limitazioni e disagi comuni, a volte perfino nelle stesse corsie, e hanno condiviso una stagione difficile culminata coi prestigiosi risultati che premiano la resilienza dell’intero movimento e i sacrifici e la passione delle società.
Come di consueto i momenti clou saranno il passaggio dei campioni sul blu carpet e il brindisi che raccoglierà intorno ad una torta gigante gli artefici delle sette medaglie olimpiche (2 argenti e cinque bronzi) e delle 39 medaglie paralimpiche (11 ori, 16 argenti e 12 bronzi).
L’indomani le due delegazioni saranno ricevute alle 18:00 dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Quirinale e, successivamente, dal Presidente del Consiglio Mario Draghi a Palazzo Chigi.