E’ una prima edizione carica di aspettative quella che il Valle di Casies-Südtirol Trophy si appresta a vivere domani, mercoledì 2 giugno, nel giorno della Festa della Repubblica. E non potrebbe essere altrimenti per svariati motivi. Internazionali d’Italia Series riprende la marcia con la una quarta tappa di categoria C1, dopo oltre un mese di pausa e due appuntamenti di Coppa del Mondo nel mezzo. Inoltre, gli azzurri cercano il guadagnarsi in Alto Adige la fiducia del CT Mirko Celestino in vista delle Olimpiadi di Tokyo.

 

La giornata della vigilia, che vede in programma dalle 16.00 anche il Campionato Italiano di e-MTB, ha accolto in Südtirol tutti i protagonisti più attesi. Dopotutto, c’era la curiosità di carpire i segreti del circuito disegnato dagli organizzatori della SSV Colle/Casies, che nel 2022 ospiterà i Campionati Italiani di Cross Country. Un anello di circa 4000 metri caratterizzato da 175 metri di dislivello per giro e una morfologia del territorio che non lascia respiro agli atleti.

Sarà senza ombra di dubbio il romeno del Team Trek-Pirelli Vlad Dascalu, Campione del Mondo U23 2019, il principale antagonista degli atleti azzurri al Valle di Casies-Südtirol Trophy. Il peso del pronostico è equamente distribuito fra le spalle del Campione Italiano Luca Braidot (Team Santa Cruz FSA) e dell’altoatesino Gerhard Kerschbaumer (Team Specialized).

 

Alle loro spalle, punta al bersaglio grosso anche Nadir Colledani (MMR Factory Racing), con il leader della graduatoria U23 Simone Avondetto (Team Trek-Pirelli), Gioele Bertolini (Trinx Factory Team) e Daniele Braidot (Carabinieri) pronti a inserirsi nelle prime posizioni. Da non sottovalutare anche il russo Anton Sintsov (Struby Bixs) e l’elvetico Marcel Guerrini (Torpado-Ursus), brillante terzo classificato al recente Campionato Nazionale alle spalle di Flückiger e Schurter.
Le ultime apparizioni in Coppa del Mondo non lasciano spazio a dubbi: Eva Lechner (Trinx Factory Team) sta tornando ai livelli che le competono. L’esperta altoatesina è la naturale favorita per l’appuntamento in Val Casies, il secondo di Internazionali d’Italia Series nella sua provincia d’origine dopo quello di Nalles. Tuttavia, le avversarie non staranno a guardare, a partire dalla leader del circuito Chiara Teocchi (Trinity Racing), che in Val Casies cercherà punti preziosi per consolidare la vetta. La valdostana Martina Berta (Team Santa Cruz-FSA) ha tutte le intenzioni di lasciare il primo segno stagionale, così come la compagna di squadra Greta Seiwald, la vera padrona di casa essendo originaria della Val Casies e cresciuta nelle fila della società organizzatrice dell’evento. Le insidie straniere saranno invece rappresentate dalla sudafricana Candice Lill (Faces Seattle) e dalla canadese Jennifer Jackson (Norco Factory Team).

Se da una parte, la graduatoria Donne JR è dominata da Sara Cortinovis (Four ES Racing Team), autentica mattatrice delle prime tre tappe di Andora, Capoliveri e Nalles, la classifica Uomini JR è cortissima, con Filippo Agostinacchio (Scott Libarna) al vertice ma tanti atleti ancora pienamente in corsa per la vittoria finale.

 

Le gare Juniores del Valle di Casies-Südtirol Trophy verranno nobilitate dalla presenza del colombiano Camilo Gomez (Specialized Colombia), Campione Panamericano di categoria, del canadese Owen Clark (Homestad Racing) e del tedesco Fabian Eder (German Racing) fra gli uomini. Al via della competizione femminile ci sarà invece la tedesca Alexa Fuchs (Stevens MTB) assieme alle altre azzurre Noemi Plankensteiner e Lucia Bramati (Trinx Racing Team).

 

Il programma di Valle di Casies-Südtirol Trophy scatta quest’oggi con il Campionato Italiano di E-Bike alle 16.00. Domani, mercoledì 2 giugno, sono invece in programma le gare di Internazionali d’Italia Series: Junior Uomini (4 giri + lancio) alle 10.00, Open Donne (5 giri + lancio) alle 12.00, Junior Donne (3 giri + lancio) alle 12.02 e Open Uomini (6 giri + lancio) alle 14.00.