A due settimane dall’appuntamento di apertura, previsto per sabato 7 marzo ad Andora, CM Outdoor Events, la società organizzatrice di Internazionali d’Italia Series, ha presentato giovedì 20 febbraio a Milano, presso Upcycle Bike Cafè, il programma dell’edizione 2020 del più importante circuito italiano di Mountain Bike.

Hanno preso parte alla conferenza stampa, fra gli altri, il Consigliere della Federazione Ciclistica Italiana Paolo Fantoni, il Collaboratore Tecnico per il coordinamento delle Nazionali di Mountain Bike e Direttore Tecnico di Bike Park La Thuile Enrico Martello, il Marketing e Communication Manager di Shimano Italia Marco Cittadini e l’Art Director e Communication Manager di Northwave Niccolò Mattos.

Forte dell’apprezzamento di atleti, squadre e pubblico, e del sostegno dei due “main sponsor”, Shimano e Northwave, il circuito ha rilanciato le proprie ambizioni nella stagione Olimpica, proponendo un nuovo appuntamento che va ad aggiungersi alle confermate tappe di Andora, Nalles, Pineto e La Thuile.

Sono numerosi gli atleti che cullano il sogno “Tokyo 2020”. Prendere parte alla competizione a cinque cerchi rappresenta un obiettivo per i migliori biker a livello mondiale che nelle tappe di Internazionali d’Italia Series punteranno a mettersi alla prova, conquistare punti importanti e provare a guadagnarsi una convocazione in vista dell’appuntamento più importante del quadriennio.

Dopo l’apertura di Andora MTB Race e l’appuntamento “hors catégorie” Marlene Südtirol Sunshine Race di Nalles (4-5 Aprile) – che ospiterà anche il round italiano delle UCI Junior Series – Internazionali d’Italia Series tornerà a far tappa in una grande città capoluogo.

Il neonato Trofeo Città di Verona, organizzato direttamente da CM Outdoor Events in sinergia con il Comune di Verona, andrà in scena sabato 18 e domenica 19 aprile nell’affascinante location dei bastioni cittadini.

La giornata di sabato sarà quella dedicata alle categorie di Internazionali d’Italia Series: una scelta dettata dalla volontà del comitato organizzatore di offrire agli atleti la possibilità di affrontare un weekend di alto livello tecnico con un trasferimento contenuto, prendendo parte in rapida successione al Trofeo Città di Verona (sabato) e all’appuntamento HC di Haiming in Austria (domenica).

Dopo la novità scaligera, il circuito si sposterà sulle rive dell’Adriatico per l’Aprutium Race di Pineto (2-3 maggio). Chiusura a La Thuile il 13-14 giugno: un anno fa, nell’edizione del debutto internazionale, l’evento valdostano ha riscosso grande successo per via dell’impegnativo e spettacolare percorso allestito sotto il coordinamento di Enrico Martello.