E’ certamente un’estate caldissima quella che vede protagonista Motorzone ASD, che si è messa in evidenza al 16° Rally di Reggello – Figline e Incisa Valdarno ed è ora chiamata a ben figurare nella gara di casa, il 39° Rally Valdinievole e Montalbano, in programma sabato 29 e domenica 30 giugno.
Il quarto round della Coppa Rally di Zona 7, disputatosi due settimane fa, ha visto il sodalizio presieduto da Stefano Baldecchi mettere la firma sul terzo posto nella classifica scuderie, grazie ai piazzamenti dei suoi alfieri, capitanati da Fabio Pinelli. Il pilota di Buggiano, navigato da Antonio Bugelli, seppur ancora vittima della sfortuna è riuscito a cogliere un nuovo piazzamento nella top ten assoluta, chiudendo settimo con la Hyundai i20 NG Rally2 di GB Motors e gommata Hankook Motorsport.
Bella prestazione anche per Riccardo e Federico Vespesiani, ancora a podio in classe A0 con la Fiat 600 Kit della lucchese BRT Racing. Papà e figlio della montagna pistoiese hanno centrato un argento importante in ottica campionato, dando così continuità alla vittoria ottenuta un mese prima al Rally degli Abeti, loro gara di casa.
Epilogo sfortunato, invece, per la coppia livornese composta da David Tanozzi e Irene Bubola, in evidenza per tutta la gara, nonostante una disavventura in avvio di seconda tappa, ma costretti al ritiro per un guasto alla loro Skoda Fabia Evo Rally2, quando occupavano la sesta posizione assoluta.
In terra fiorentina era presente un’altra esponente sia della montagna pistoiese che della scuderia buggianese, Camilla Gaggioli, che assieme al suo pilota Stefano Giannini è giunta quinta di classe N2, sul sedile destro della Peugeot 106 dei Fratelli Selmi. La navigatrice di San Marcello Pistoiese sarà nuovamente in gara sulle strade della Valdinievole, questa volta leggendo le note a Maurizio Gemignani, a bordo della Peugeot 106 N2 di Cacciavite Motorsport.
A tenere alta la bandiera di scuderia ci proveranno, poi, Pierpaolo Brozzi e Giada Fiorenza, attesi al riscatto dopo il ritiro all’Abeti. Per loro sarà la seconda esperienza con la Renault Clio RS N3 curata da Palone Racing Team, struttura di proprietà della stessa navigatrice e del papà Massimo. Per la Fiorenza l’emozione sarà tanta, dato che per la prima volta passerà in gara esattamente davanti casa.
Debutto assoluto nel mondo dei rally per Marco Cancherini, che segue così una passione di famiglia. Il ragazzo garfagnino proverà a farsi valere al volante della Peugeot 106 RS1.6 dei Fratelli Selmi, vettura sulla quale sarà affiancato da Silvia Menicucci.
“In questo periodo non ci stiamo affatto annoiando – le parole di Stefano Baldecchi, presidente di Motorzone ASD – A Reggello, pur con qualche punta di sfortuna, siamo riusciti a strappare un prezioso podio tra le scuderie, frutto del lavoro e dei meriti di coloro che sono scesi in gara con i nostri colori. Ed ora…arriva la gara di casa, l’appuntamento a cui non si può assolutamente mancare. Come sempre l’emozione è tanta, e faremo un tifo sfegatato ai nostri alfieri ai nastri di partenza.”
Il 39° Rally Valdinievole e Montalbano, proposto nel format nazionale non titolato, si articolerà sulla prima giornata, sabato 29, dedicata alle operazioni di verifica ed alla disputa dello shakedown, con la partenza ufficiale, alle 19.00, da Larciano. Domenica 30 poi saranno in programma tutti i tratti cronometrati, “Lamporecchio” (7,45 km) e “Larciano” (5,02 km) da ripetersi tre volte e “Massa e Cozzile” (7,45 km) prevista due volte, per 8 prove speciali e 52,31 km di distanza competitiva, sul totale di 247,51 km. Arrivo finale previsto nuovamente a Larciano, dalle 17.30.

Articolo precedentePallavolo, Aequlibrium Cup-Trofeo delle Regioni, il Lazio femminile trionfa per il secondo anno consecutivo
Prossimo articoloLuci sulla convention regionale di ASSI Manager