È iniziato ufficialmente il conto alla rovescia che separa Diego Degasperi dall’apertura della propria stagione 2021, con i riflettori che si accenderanno, dal 7 al 9 di Maggio, sul FIA European Hill Climb Championship, massima espressione continentale per la velocità in salita dove il pilota di Trento punterà ad essere protagonista di primo livello.

Il portacolori della scuderia Vimotorsport sarà quindi della partita all’imminente Rampa de Boticas, in programma per il prossimo weekend in Portogallo, a bordo di una rinnovata Osella FA 30/GEA, messa a disposizione dal Team Faggioli, deciso a puntare al podio assoluto.

“Siamo al via della prima di campionato europeo” – racconta Degasperi – “e non vediamo l’ora di iniziare. Rispetto alla scorso anno abbiamo montato un propulsore decisamente più aggiornato, prodotto dalla GAS39, e credo mi aiuterà moltissimo per ridurre il gap dalla vetta. Puntiamo a fare bene e le aspettative sono di occupare uno dei tre gradini del podio assoluto. In questi ultimi anni il livello si è alzato moltissimo. Da sempre noi italiani siamo mattatori in campo europeo ma i nostri rivali francesi, spagnoli e della Repubblica Ceca sono davvero molto forti. Sono certo che con il supporto del Team Faggioli avremo tutte le carte in regola.”

La campagna europea dell’alfiere della scuderia di Vittorio Veneto proseguirà in Spagna con la Subida Internacional al Fito (14-16 Maggio), in Repubblica Ceca con la Ecce Homo Sternberk (28-30 Maggio), in Germania con la Glasbachrennen (11-13 Giugno), in Italia con la Coppa Paolino Teodori (25-27 Giugno), in Slovenia con la Dobšinský Kopec (16-18 Luglio), in Polonia con la Limanowa (23-25 Luglio), in Svizzera con la St Ursanne – Les Rangiers (13-15 Agosto), di nuovo in Slovenia con la GHD Ilirska Bistrica (27-29 Agosto) per chiudere in Croazia con la Buzetski Dani (17-19 Settembre) al termine di dieci eventi di alto spessore tecnico e sportivo.

L’appuntamento portoghese si presenterà come autentico livellatore dei valori in campo, andando a sostituire la blasonata Rampa de Falperra che, quest’anno, si disputerà nel mese di Ottobre quale unica prova europea con validità per il Master Hillclimber.

“Per la prima volta andremo a correre a Boticas” – aggiunge Degasperi – “su un percorso molto particolare. Si divide in tre fasi, partendo da un tratto iniziale molto veloce che attraversa una zona industriale, messa in sicurezza da numerosi new jersey in cemento. Nella parte centrale la salita diventa molto ripida e guidata per poi passare al tratto finale dove si raggiungeranno velocità altissime, attorno ai duecentoquaranta, duecentocinquanta chilometri orari. Gli ultimi cinquecento metri, prima dell’arrivo, sono caratterizzati da due dossi e da una parte in discesa, situazione decisamente anomala trattandosi di una gara in salita. La nuova versione dell’Osella 2021 dovrebbe adattarsi molto bene su questa tipologia di percorso quindi sono fiducioso. Sarà una trasferta complicata, con poco tempo a disposizione per prepararla a causa delle restrizioni. Ringrazio il mio carissimo amico Danilo Gottardini che sarà il mio angelo custode.”