Due campi gara diversi, dalle Dolomiti bellunesi all’entroterra toscano, ma uniti da un comune doppio denominatore, chiamato Coppa Rally ACI Sport ed R Italian Trophy, per un fine settimana da protagonista per i colori di Jteam.

Partendo dall’agordino i prossimi 2 e 3 Ottobre andrà in scena l’ultimo atto della quarta zona di CRZ e della serie ideata dal vulcanico Guglielmo Giacomello, con un Adriano Lovisetto deciso a giocarsi il pass per la finale di Modena, reduce dal brillante successo in quel di Scorzè.

Il pilota di Bastia di Rovolon, affiancato da Christian Cracco alle note sulla Skoda Fabia R5 Evo di P.A. Racing, accusa un ritardo di otto lunghezze da Filippo Bravi, nella serie federale, sia nella classifica assoluta che in quella di classe e precede un trenino di agguerriti avversari.

Nulla da fare per quanto riguarda la situazione tra gli over cinquantacinque, la testa della classifica è ormai irraggiungibile così come quella del campionato riservato alle gruppo R.

“Sarà la prima volta che correrò al Dolomiti” – racconta Lovisetto – “ma ci presenteremo fiduciosi, reduci dalla bella vittoria di Scorzè, perchè vogliamo giocarci tutte le carte a nostra disposizione per arrivare alla finale di Modena. Il basso chilometraggio ci obbligherà a non commettere errori, sperando anche che il meteo sia dalla nostra parte. Ci piacerebbe chiudere in bellezza la stagione perchè vogliamo gratificare chi ci ha sostenuto, principalmente i nostri partners e Jteam, senza dimenticarci del supporto di Monselice Corse. Un particolare ringraziamento lo voglio fare ad Alessandro Perico ed a tutta la P.A. Racing. Mi hanno sempre fornito delle vetture al top e mi hanno dato ottimi consigli, in base alle gare che affrontavamo.”

Stessa data, stessi campionati ma zona diversa, la sesta, per un Vittorio Ceccato che, a bordo di una Skoda Fabia R5 Evo targata MM Motorsport, cercherà di bissare e, perchè no, di migliorare l’ottimo piazzamento del precedente Reggello, con Rudy Tessaro a dettar le note.

Il pilota di Bassano del Grappa, portacolori del sodalizio con base nella medesima città, con i piani alti di CRZ ormai troppo lontani si concentrerà su un terzo gradino del podio in R Italian Trophy che, in caso di raggiungimento, permetterebbe di ribaltare una stagione nata in sordina.

Ceccato attualmente occupa la quinta posizione in classifica ed accusa un passivo di quattro punti e mezzo dal gradino più basso del podio, unico traguardo alla portata per la stagione.

“Come per tutte le altre gare toscane” – racconta Ceccato – “anche per questa vedremo le prove speciali, per la prima volta, nel weekend. Avrò al mio fianco Rudy, con il quale faccio coppia fissa da ormai sei anni. Abbiamo un affiatamento consolidato e questo mi dà sicurezza per giocarmi al meglio questo podio di R Italian Trophy. Dopo un buon Reggello ci auguriamo di continuare la crescita, sulla stessa strada, aumentando il feeling con la Skoda Fabia R5 in versione Evo. Il percorso sembra caratterizzato da tre prove molto veloci e dovremo combattere contro un’agguerrita concorrenza locale. Grazie di cuore a tutti quelli che ci sono stati vicino quest’anno e che ci hanno sostenuto. Speriamo di poter chiudere in bellezza.”