Il propulsore in testa alla classifica di produzione è il 1700 diesel
Il propulsore in testa alla classifica di produzione è il 1700 diesel

Kia, brand che piace, capace di sovvertire la mentalità degli automibilisti europei, generalmente distanti dall’idea di modelli made in Asia. La produzione nel Vecchio continente del Marchio sudcoreano nel 2016 ha registrato un nuovo record. Dall’impianto di Zilina, in Slovacchia,sono usciti lo scorso anno 612.900 motori e 339.500 auto, con un progresso rispetto al 2015 del5% e dello 0,4%. Numeri non enormi, ma testimonianza di una progressione che dura da molto tempo. Il propulsore in testa alla classifica di produzione è il 1700 diesel, che rappresenta il 24% del totale.
Eek-Hee Lee, presidente e Ceo di Kia Motors Slovacchia, ha spiegato come “nel 2017investiremo altri 130 milioni di euro per adattare le linee di produzione all’introduzione di un nuovo modello. Sono convinto che le nostre auto continueranno ad attirare nuovi clienti grazie al loro ecellente livello di qualità”. Qui va anche aggiunto che l’impianto di Zilina nello scorso anno ha anche ricevuto il National Quality Award della Repubblica di Slovacchia. I modelli Kia realizzati nell’impianto di Zilina vengono esportati in 95 Paesi di tutto il mondo, il 16% sono venduti nel Regno Unito, mentre Germani e Russia sono ex aequo al secondo posto con il 9%. Il best seller è lo Sportage, che vale per il 64% del totale, mentre la gamma cee’d pesa per il 28% e il resto è composto dalla Venga.

Articolo precedenteSabato la Lega Dilettanti elegge il nuovo presidente
Prossimo articoloCalcio, Torre Angela, Ottobrini: “Col Futbolclub sarebbe stato stretto pure il pari…”