Per il 2021 è quasi giunto il tempo di andare in soffitta ma non prima di dare ancora vita ad alcune classiche del rallysmo in Triveneto, tra le quali non poteva mancare un Rally Città di Schio pronto a spegnere la trentesima candelina.

Un evento molto caro a Jteam, essendo organizzato da quella Power Stage capitanata dal buon Enrico Tessaro e sostenuto attivamente anche da Paolo Menegatti, qui impegnato nella duplice veste di main partner dell’evento riservato alle auto moderne nonché apripista in gara.

Numero uno, sulle fiancate della Skoda Fabia R5 di P.A. Racing, per il padrone di casa, almeno per quanto riguarda le speciali verso l’Altopiano dei Sette Comuni, ovvero Francesco Pozza.

L’asiaghese aprirà le danze con Marco Zortea, seguito a pochi minuti da un Adriano Lovisetto che punterà a chiudere in bellezza, assieme a Christian Cracco su una vettura gemella ma in versione Rally 2 Evo, una stagione che lo ha incoronato vice campione in CRZ di zona quattro.

“Che emozione partire con il numero uno sulle strade di casa” – racconta Pozza – “e saremo al via di una gara molto bella, con prove selettive. Ci sarà da divertirsi. Cercheremo di mantenere un buon ritmo e di gratificare il sostegno dei nostri partners, di Jteam e di Hawk Racing Club.”

“Lo scorso anno è andata abbastanza bene” – gli fa eco Lovisetto – “ma quest’anno l’elenco partenti è davvero tosto. La scelta delle gomme farà la differenza perchè le previsioni danno pioggia ed anche neve. Grazie a tutti i nostri partners, a Jteam ed alla Monselice Corse.”

Ultimo ballo, prima di congedarsi dalla Peugeot 207 Super 2000 di MS Munaretto verso nuovi orizzonti, per un Giovanni Toffano che, in coppia con Matteo Gambasin, si giocherà il tutto per tutto in un Trofeo Rally ACI Vicenza che lo vede attualmente a meno dieci dalla vetta assoluta.

“Ci troviamo a giocarci il trofeo” – racconta Toffano – “ed anche se non era nei nostri obiettivi stagionali daremo il massimo per portarlo a casa. Sarà la nostra ultima uscita con la Peugeot 207 Super 2000, nel 2022 si cambia. Grazie a chi mi sostiene, a Jteam ed a Rally Team.”

Tra le anteriori lotta che si preannuncia tutta interna tra il giovane Enrico Molo, con Vanessa Garbo su una Renault Clio Super 1600 di MS Munaretto, ed il veterano Andrea Dal Ponte, con Andrea Budoia su una vettura gemella curata da PR2 Sport ed in lotta per la serie vicentina.

“Lo scorso anno abbiamo chiuso secondi qui” – racconta Molo – “ma sappiamo che combattere contro Andrea sarà molto tosta. Ci proveremo, puntando a fare bene nel due ruote motrici.”

“Ho deciso all’ultimo di essere al via” – gli fa eco Dal Ponte – “e sarà interessante tornare a correre su prove che non si vedevano dal 2012. Grazie a Jteam, ad Omega ed a PR2 Sport.”