Funny Team sempre più sugli scudi nel Campionato Italiano Velocità Terra, inanellando altri due risultati a podio anche nel quarto appuntamento della serie tricolore, andato in scena alla Maggiora Offroad Arena nel recente fine settimana.

A fare la voce grossa, bissando il successo di Vighizzolo d’Este, ci ha pensato un Peter Stecca in palla, vincitore del gruppo 2 TAX alla guida della consueta Mitsubishi Lancer Evo VIII.

Un altro centro in pieno che, in attesa dell’ufficializzazione delle classifiche aggiornate di campionato, candida il pilota di Martellago tra i sicuri pretendenti al titolo di campione italiano.

“Abbiamo dato il massimo” – racconta Stecca – “sia da parte mia che da parte di tutto lo staff. Nelle qualifiche non ho spinto come avrei voluto ma nelle manche successive ho portato a casa due vittorie, gestendo il passo gara con testa e sfruttando delle buone partenze. In finale sono riuscito a scattare come un fulmine ed ho cercato di scappare, chiudendo subito le porte ai miei avversari. La pista era distrutta, c’erano delle buche atomiche. Da quando è venuto qui il rallycross la pista di Maggiora non è più la stessa. Ho tirato come un matto ma sono contento del risultato. Grazie di cuore a tutti, al mio staff, a Funny Team, alla mia famiglia, ai partners.”

Sfumata la doppietta a podio, soltanto quarto in gruppo 2 TAX, per Luca De Fortunati, su Subaru Impreza, ma tanta gioia per aver cancellato la sfortuna del precedente appuntamento.

Scendendo in gruppo 3 Kart Cross il migliore è stato Adriano Fontana, capace di riscattare l’opaca prestazione in provincia di Padova con un buon terzo posto di categoria.

Un rilancio per il pilota di Polverara, su kart cross Yacar motorizzato Yamaha, in chiave CIVT.

“Sono molto soddisfatto” – racconta Fontana – “perchè, assieme a mio padre, siamo riusciti a trovare l’assetto giusto per stare al passo dei primi, aspetto fondamentale perchè eravamo in quaranta al via e tutti molto forti. Abbiamo chiuso al terzo posto, a poco più di sette decimi dal secondo, in finale. Nelle tre manche siamo sempre stati secondi e nella semifinale terzi, a conferma di una competitività che, ci auguriamo, riusciremo a portare avanti per tutto il resto della stagione. Grazie a chi mi segue, a Funny Team ed a Marica, curatrice della logistica.”

Non è riuscita la magia del triplete a Massimo Ruzzante e, dopo i successi di Gattinara e di Vighizzolo d’Este, ha dovuto accontentarsi soltanto di un quinto posto, in gruppo 3 Kart Cross.

Un risultato comunque considerato positivo, dal portacolori di Funny Team, dato l’alto livello del parco partenti e della difficoltà di un tracciato considerato il tempio italico della velocità su terra.

A seguirlo a ruota ci ha pensato il fratello Enrico Ruzzante, arrivato in finale con un passo molto convincente e sempre tra le posizioni di vertice, prima di vedersi rallentato da un blocco della centralina motore che limitava i giri a ottomila, riducendo notevolmente la spinta del motore.

Prossimo appuntamento il 12 Giugno con l’Autocross Latina, a sancire il giro di boa stagionale.