Correva l’anno 2017 ed un inedito Flavio Miolo si godeva il secondo gradino del podio, in classe A1400, allo Slalom dei Colli Euganei, Città di Este.

Quattro stagioni sono passate ed il pilota di Veggiano, il prossimo fine settimana, tornerà ai nastri di partenza dell’appuntamento atestino, terzultimo round del Campionato Italiano Slalom.

Una vetrina importante, quella tricolore, durante la quale presentare una nuova iniziativa che lo vedrà indossare, per la prima volta ed assieme a Racing 3 Team, i panni dell’organizzatore.

“Domenica 26 Settembre – racconta Miolo – la scuderia per la quale corro, Racing 3 Team, organizzerà il suo primo evento. Si chiamerà Cervarese Expo & Gaass! E si terrà presso la zona industriale di Cervarese Santa Croce, in provincia di Padova. Essendo che lo slalom di Este si corre nella nostra stessa provincia abbiamo deciso di organizzare, in extremis, questa partecipazione perchè vogliamo far conoscere la nostra manifestazione anche in un contesto importante come quello del Campionato Italiano Slalom. Approfitto per ringraziare, già da adesso, tutte le persone che si stanno adoperando per questo evento ed i partners che ci stanno dando fiducia. Questo slalom sarà, per noi e prima di tutto, una vetrina per farci notare.”

Alla certezza dell’obiettivo di questa presenza ad Este fa da contraltare il dubbio sulla scelta del mezzo da utilizzare, in ballo la consueta Ford Fiesta ST 150 RS Plus 2.0 e la più recente Peugeot 208 R2, con le riserve che potranno sciogliersi soltanto a ridosso del Sabato.

“Non abbiamo scelto ancora quale vettura utilizzare per la gara” – sottolinea Miolo – “perchè la nostra idea sarebbe quella di puntare sulla Peugeot 208 R2 di Baldon Rally ma, essendo impegnati tutti gli esemplari sino al Sabato, non sappiamo se potremo averne una per Domenica. Staremo a vedere, sino all’ultimo minuto, e decideremo con cosa presentarci.”

Tre le tornate sulle quali si incentrerà la sfida per il successo finale, tutte da disputare nella giornata di Domenica 19 Settembre, partendo con la prima nella tarda mattinata.

Teatro della lotta sarà la strada provinciale numero sessantadue, quella che parte dal centro di Este e che condurrà i concorrenti sino a Calaone, attraverso poco meno di tre chilometri.

“È un vero e proprio evento spot per noi” – conclude Miolo – “ma è naturale che, una volta infilato il casco in testa, si cerca di dare il massimo per ottenere un buon risultato. Ho già corso qui, nel 2017, finendo secondo e questo conferma che non me la cavo male tra i birilli. Ci auguriamo tutti che non venga a piovere altrimenti diventerà molto più difficile non accumulare penalità lungo il percorso di gara. Staremo a vedere cosa accadrà anche perchè se dovessi salire sulla Peugeot 208 R2, di Baldon Rally, mi troverò davanti una vettura del tutto nuova per me. In ogni caso sarà bello poter tornare a correre in quella che è rimasta la sola gara di casa.”