Nell’anno di concomitanza con altre fiere del settore con ricorrenza biennale, Eicma non arresta la propria crescita e si conferma indiscusso punto di riferimento mondiale per l’industria delle due ruote. Centinaia di anteprime, 1.278 brand presenti (+13,7% rispetto al 2016, anno di comparazione) e sei padiglioni occupati, con un incremento della superficie di quasi 20%, la 76ma edizione dell’Esposizione Internazionale Ciclo, Motociclo e Accessori chiude i battenti a Fiera Milano-Rho con un altro successo.

Le conferme vengono anche dal fronte dell’attrattività globale dell’evento con il 52% di espositori esteri provenienti da 44 differenti Paesi e, soprattutto, dall’interesse dei media e di quello degli operatori esteri, che crescono nelle presenze rispettivamente del 18,3% e 17,1%. Straordinario anche l’afflusso di pubblico, che si attesta sui numeri record della scorsa edizione, al termine dalla quale il botteghino fece registrare un più 24%, eleggendola come la migliore degli ultimi decenni.