Terzo appuntamento con il Campionato Italiano WRC, a coefficiente maggiorato a 1,25, e secondo cartellino di presenza che Rudy Andriolo è pronto a timbrare il prossimo fine settimana e, più precisamente, i giorni 12 e 13 di Giugno.

L’appuntamento del CIWRC, che vede il pilota di Cavaso del Tomba al quattordicesimo posto nella classifica di Coppa ACI Sport R5 in seguito al forfait pugliese, sarà anche valido per la Logistica Uno Rally Cup by Michelin, primario obiettivo del portacolori di Xmotors Team.

Scorrendo la provvisoria del monomarca della casa francese di pneumatici il trevigiano figura al sesto posto assoluto e di raggruppamento R5, trasformando il prossimo Rally di Alba in un crocevia determinante per recuperare il divario creatosi dall’assenza in quel del Salento.

“Avendo saltato il Salento è naturale che i nostri avversari si sono portati avanti” – racconta Andriolo – “ma sappiamo di avere le carte in regola per poter fare bene ad Alba. Il livello della concorrenza è davvero alto, cercheremo di recuperare il terreno perso in campionato e, soprattutto, nella Logistica Uno Rally Cup by Michelin dove ci teniamo a lottare per il titolo.”

Un contesto, quello di Alba, dimostratosi sempre particolarmente favorevole ad un Andriolo, reduce dalla vittoria in classe S2000 nel 2019, anche terzo tra i gommati Michelin su Peugeot 207 Super 2000, e da una top ten sfiorata al debutto in R5, nella passata edizione.

“Sarà il mio terzo Rally di Alba” – sottolinea Andriolo – “e nelle due precedenti edizioni siamo sempre andati molto bene. Speriamo che il detto non c’è due senza tre sia valido anche se a noi piacerebbe più ripetere il risultato ottenuto all’Elba di quest’anno, migliorandolo magari.”

Saranno nove le prove speciali in programma per l’edizione numero quindici dell’Alba, tre da ripetere per altrettanti passaggi a partire dalla “Somano – Bonvicino” (14,50 km), proseguendo con la “Igliano – Paroldo” (14,30 km) e concludendo con la “Niella – Bossolasco” (6,20 km).

A disposizione di Andriolo ci sarà una Skoda Fabia R5, seguita da MS Munaretto e vestita con i colori di Xmotors Team, condivisa con il fido Manuel Menegon sul sedile di destra.

“Una gara molto bella” – conclude Andriolo – “e caratterizzata da prove speciali molto veloci e sporche. Mi piace davvero molto. Cercheremo di schierarci in forma, puntando ad andare il più forte possibile. L’incognita principale qui è data dal meteo perchè in caso di pioggia tutto lo sporco si trasforma in fango e le speciali diventano davvero molto insidiose. Due anni fa abbiamo corso con la pioggia ed è stata davvero molto dura. Non che sia un problema per noi, sia chiaro, perchè il nostro intento è quello di portare in alto i colori di Xmotors Team, di MS Munaretto e di tutti i partners che ci permettono di portare avanti questo campionato. Siamo determinati a dare il massimo e non vediamo l’ora di tornare al volante della Skoda Fabia R5″.