E’ tutto pronto. Domani torna, dopo dieci anni di stop, uno degli appuntamenti più classici della motonautica internazionale: il Raid Pavia-Venezia. La 69ª edizione – organizzata dall’Associazione Motonautica Pavia, in collaborazione con l’Associazione Motonautica Venezia e sotto l’egida della Federazione Italiana Motonautica – vedrà in gara circa 100 equipaggi provenienti da tutto il mondo.

Piccola variazione sul percorso, a causa della carenza d’acqua nel primo tratto tra Pavia e Isola Serafini. La tappa di trasferimento, infatti, è stata annullata e le imbarcazioni verranno trasportate su carrello fino a San Nazzaro d’Ongina, da dove prenderà il via la gara. Da qui in poi si sfideranno amatori del genere e grandi nomi della motonautica internazionale come Lino Di Biase, Guido Cappellini, Drew Langdon, Giuliano Landini, Serafino Barlesi e Giampaolo Montavoci, oltre a due sportivi come l’ex sciatore Kristian Ghedina, ed il velista Luca Tosi.

La premiazione finale si terrà nello storico Arsenale di Venezia e sarà l’evento di chiusura del Salone Nautico di Venezia. Qui, alla presenza del Sindaco Luigi Brugnaro, si raduneranno le imbarcazioni più belle ed i premiati del 69° Raid Pavia-Venezia.