La Maglia Azzurra Junior si giocherà le possibilità di vittoria della FIM ISDE 2017 nella finale di cross, che domani chiuderà la Sei Giorni di Enduro. La giornata conclusiva promette spettacolo perché gli azzurri, secondi in classifica, oggi si sono avvicinati alla Francia: se questa mattina prima dello start accusavano un divario di 44,73’’ dalla vetta, al termine del Day 5 tale distacco si è assottigliato a 28’’36. Fino alla terza Prova Speciale le due squadre erano separate da soli 7 decimi nella graduatoria odierna, poi gli azzurri sono stati sensibilmente più efficaci degli avversari. Al termine delle 5 Prove Speciali, Davide Soreca ha fatto segnare un tempo di 36’57”86 mentre Andrea Verona e Matteo Cavallo hanno realizzato crono rispettivamente di 37’05”02 e 37’05”52.

Prosegue l’ottima Six Days di Davide Guarneri nel Trofeo. Dopo il quarto posto assoluto di oggi, è secondo sia nella classifica odierna della E1 che in quella progressiva. Alex Salvini – 10° assoluto e 5° nella E2 nella penultima giornata di gara – ora è ai piedi del podio nella sua categoria. Relativamente alla graduatoria odierna, Redondi ha ottenuto la 12° posizione assoluta e la 7° della E2.

La Nazionale femminile ha consolidato il 5° posto nel FIM Women’s World Trophy. Le ragazze in Maglia Azzurra sono nella top 15 individuale e hanno 39’ di vantaggio sul Canada, sesto. Molto positivo il Day 5 del Moto Club Italia. Ancora una volta Manuel Monni ed Emanuele Facchetti hanno realizzato i migliori tempi della C3 e Lorenzo Macoritto è stato terzo nella C2. Le ottime prestazioni, unite al ritiro di Vissac (del MC Auvergne Elite, fino ad oggi primo contendente degli azzurri) hanno consentito al Moto Club Italia di issarsi in maniera significativa il 1° posto. Ora la seconda posizione, occupata dal MCC Wales, è lontana 6’40’’.

Cristian Rossi, Commissario Tecnico FMI: “In riferimento al Trofeo Junior, dopo 5 giorni di gara non è usuale vedere un distacco fra due squadre inferiore ai 30’’. Nelle giornate precedenti i ragazzi non hanno avuto lo stesso rendimento fra loro, oggi invece sono stati tutti molto veloci e hanno ridotto il distacco. Domani nella manche di cross dovranno dare più del massimo per annullare il gap dalla Francia. Sono soddisfatto delle prestazioni dei piloti del Trofeo, che continuano ad esprimersi ad alti livelli così, come di quelle degli altri piloti. Merito alle ragazze, le quali stanno riuscendo a portare a termine una gara impegnativa. Il Moto Club Italia, poi, ha guadagnato minuti importanti in classifica e in vista della giornata finale di domani. Il vantaggio è considerevole ma bisogna sempre rimanere sull’attenti”.