Moto nuova, pilota nuovo. Dopo aver annunciato il passaggio alla Ducati, Renzi Corse ufficializza l’ingaggio di Matteo Patacca, giovane talento (compirà 18 anni nel gennaio prossimo) che nel 2021 si è messo in luce nella sua stagione d’esordio in Supersport 600, impreziosita da un podio al Mugello e conclusa al settimo posto della classifica generale.

 

Il pilota pescarese, già nella lista dei Talenti Azzurri FMI, ha dimostrato una netta crescita nella seconda parte del campionato, conquistando 54 dei suoi 97 punti nelle ultime cinque corse. Un ruolino di marcia che ha convinto Stefano Renzi a puntare su di lui per il 2022 e ad affidargli la Panigale V2 955 del team: “Lo osservavo dall’inizio e le buone sensazioni che mi ha trasmesso si sono alla fine concretizzate. Credo molto in lui, che è il pilota più giovane della categoria. L’anno prossimo ci saranno nuovi regolamenti e una nuova moto: non sarà semplice, per noi come per lui, ma confido molto nel suo impegno”.

 

Nel 2022, Renzi Corse parteciperà come di consueto al Campionato Italiano Velocità e ha in programma di correre in tre o quattro tappe europee del Campionato mondiale Supersport. Per Patacca, che l’anno scorso ha già disputato una gara della rassegna iridata, a Misano, c’è l’occasione di accumulare ulteriore esperienza: “Il team Renzi Corse mi ha fatto si da subito un’ottima impressione e mi ha proposto un progetto interessante: non vedo l’ora di iniziare. Non sono il tipo di pilota che si pone obiettivi precisi di classifica, ma sono convinto di poter stare davanti e giocarmela con i migliori”.
La squadra prevede di iniziare i test con la nuova moto nel mese di febbraio con sessioni di prove in Spagna.
Articolo precedentePallavolo Marino, serie D femminile, D’Ulisse: “Il nostro percorso finora è stato lineare”
Prossimo articoloAtletica Frascati, cronoscalata del Tuscolo da applausi