La prova di Campionato Toscano Motocross che si è corsa domenica scorsa al crossdromo Miravalle di Montevarchi, “è stata un’altra prova positiva, come sempre” – sono le parole del Team Manager del Moto Club Torre della Meloria, Ivano Zanatta. “La pista parla e anche in questa trasferta siamo stati veloci e competitivi. Nonostante tutto, lavoriamo con l’obiettivo di confermare, anzi, migliorare sempre i risultati ottenuti. Siamo sempre pronti a lottare per la vittoria”.
Il caldo torrido, che nelle ore centrali della domenica di gare ha spinto la colonnina di mercurio oltre i 30°, non ha afflosciato i muscoli sottraendo energie ai protagonisti del Campionato toscano di motocross che, per la seconda volta nella stagione 2017 (la prima era stata a marzo), ha fatto tappa al circuito Miravalle di Montevarchi.
Encomiabile l’opera svolta dagli organizzatori del Moto Club Brilli, pronti al nuovo impegno ad appena due settimane dalla prova di Campionato Italiano; instancabile anche il personale impegnato in pista, a cominciare dal Direttore di Gara Alessandro Secciani, al primo incarico ufficiale in questo ruolo.
Oltre 150 i piloti scesi in pista nelle categorie del minicross e delle “ruote alte” che, come detto, hanno offerto grande spettacolo.
I piloti del sodalizio labronico hanno conquistato un ottimo secondo posto assoluto in categoria MX1 classe Over 21 grazie alle due bellissime gare di Fabio Mugnai (Honda) giunto due volte secondo, un risultato sufficiente a controllare la sua posizione di leader in campionato e ben 28 punti di vantaggio sul primo degli inseguitori.

Ex-aequo con il quinto in classifica Top Driver anche Simone Lorenzoni (Honda) che ora è nono in campionato con i due zeri della prima prova grossetana. Ottavo di giornata lo sfortunato Lorenzo Cucini che al bellissimo terzo posto in avvio ha purtroppo sommato uno zero nella seconda manche a causa di una foratura. Tra gli Over 40 sfiorano il podio Alessio Cardelli (Kawasaki) con il quarto posto nella MX1 davanti a Marco Zeppi (Honda). Quarto posto assoluto anche per Furio Franceschi (Honda) finito due volte sesto in classe Over 48.
Ancora una positiva quinta posizione in 125 Under 17 per Dario Calugi (Ktm Alo’s), e nei top ten anche Thomas Ramon (Ktm Alo’s). La categoria MX2 è stata rappresentata da Niccolò Cerone (Honda) che finisce nono in classe Over 21, mentre chiude ottavo Francesco Andreoni (Yamaha) tra gli Under 21 a due lunghezze da Guido Scardigli (Ktm Alo’s) e più giù lo sfortunato David Tozzi che somma uno zero a un bel quinto posto conquistato in gara-1.
Tra i giovani minicrossisti Senior, il Moto Club Torre della Meloria è stato ben rappresentato con l’ottava posizione assoluta di Davide Pitzoi (Ktm Alo’s).

Articolo precedenteGiovolley celebra l’atto finale della stagione
Prossimo articoloPallanuoto, Roma Vis Nova e Ciocchetti si dividono