Alla luce degli ultimi controlli effettuati dopo aver riportato la frattura del polso sinistro in seguito al rovinoso high side occorso durante la seconda sessione di qualifiche ufficiali al Mugello, la scorsa settimana, Thomas Rossi non prenderà parte al nono e decimo round del Campionato Italiano Velocità Moto3, in programma il weekend del 6 e 7 ottobre a Vallelunga. La data, così ravvicinata, non ha infatti consentito al giovane pilota di Rimini di recuperare al meglio. A sostituirlo per il gran finale di stagione, dopo l’accordo raggiungo nei giorni scorsi con il team MTR MOTO.GP TEAM, sarà invece Leonardo Taccini, a cui sarà affidata la seconda delle due GEO Moto3. Il romano classe 2002, già due volte campione italiano nella classe Pre Moto3 125 2T (2015) e Pre Moto3 250 4T (2016), è reduce da un difficile inizio di stagione – la sua seconda nella impegnativa Moto3 – in cui non è mai riuscito a trovare il giusto feeling con la moto. Le prestazioni espresse in pista fino a questo momento non sono state all’altezza delle aspettative e del talento di Leonardo, che conta ora di sfruttare al massimo l’opportunità datagli dalla dalla squadra diretta da Marco Tresoldi e guidata da Michele Conti, presentandosi sul tracciato di casa con grande entusiasmo e spirito di rivalsa. Al suo fianco, Manuel Mazzullo cercherà di portare avanti, anche su un circuito che non figura propriamente tra i suoi preferiti, quel percorso di crescita che lo ha visto migliorarsi di gara in gara, weekend dopo weekend, non soltanto nei risultati ma soprattutto nell’atteggiamento.

Motori accesi al “Piero Taruffi” dalla mattinata di venerdì, dedicata alle prove libere (11:10-11:40); mentre nel pomeriggio sarà già tempo di ufficiali (15:55-16:20). Il secondo turno di prove qualificative, sabato mattina dalle 10:00 alle 10:25, determinerà infine lo schieramento di partenza definitivo, con il primo semaforo verde del weekend in programma alle 13:25 (14 giri). Gara 2, domenica, scatterà invece alle 14:30.

Marco Tresoldi (CEO-MTR): “Innanzi tutto mi dispiace moltissimo per Thomas; al Mugello aveva fatto finalmente quel ‘click’ che serviva e avrebbe potuto disputare veramente due manche da protagonista, con un bel finale di stagione. Un vero peccato, anche se cercheremo di recuperarlo e partecipare, magari, alle ultime gare del CEV. Sono invece contento di annunciare l’accordo raggiunto con Leonardo: è un pilota che ho sempre seguito; lo considero un talento e lo avrei dato tra i maggiori protagonisti per questa stagione. Purtroppo a volte subentrano dei fattori che poco dipendono da noi, bisogna solo aspettare. Spero che l’ultimo appuntamento stagionale con il nostro Team sia per lui una ripartenza motivante per le future stagioni”.

Leonardo Taccini #24: “Sono molto felice della proposta ricevuta da Marco Tresoldi per disputare con il team MTR l’ultima gara di Vallelunga. La proposta è arrivata soltanto pochi giorni fa e la felicità è stata doppia, visto che credevo di non disputare l’ultima manche di campionato. Riguardo a questa stagione, penso sia stato un anno abbastanza difficile: non sono mai riuscito a trovare una quadra con la moto, cosa che mi ha fatto vivere il campionato in maniera non troppo felice. Da questa gara di Vallelunga dunque, per prima cosa, mi aspetto di divertirmi, che è ciò che più mi è mancato. Voglio viverla come se fosse una sorta di riscatto. Il fatto che si disputi proprio sul tracciato romano, che per me rappresenta quello di casa, mi entusiasma ancora di più. E’ uno dei miei circuiti preferiti proprio perché, anche se non è un circuito come il Mugello, il fatto di trovarsi vicino casa mia mi dà quella spinta in più. Darò sicuramente il massimo e spero che vada tutto per il meglio”.

Manuel Mazzullo #96: “Con le ultime due gare del Mugello ci siamo avvicinati sempre di più all’obiettivo, lo abbiamo sfiorato, ma manca ancora qualcosa per renderci pienamente soddisfatti. Il tracciato di Vallelunga non è uno dei miei preferiti, anzi; non mi piace molto ma dovrò impegnarmi al massimo per ottenere un buon risultato e cercare di chiudere la stagione nel migliore dei modi”.

Thomas Rossi #27: “Purtroppo non potrò gareggiare a Vallelunga e questo mi rende veramente triste. Avremmo potuto vivere un altro weekend tra i primi cinque come al Mugello, se non meglio. Ma così sono le gare. La cosa che mi dispiace di più è che questo stop forzato sia arrivato proprio adesso che eravamo della partita. Mi scuso soprattutto con il team, che ringrazio per tutto l’impegno dimostrato nel corso di questa stagione. Una stagione che è andata migliorando di gara in gara: ci siamo presentati al primo appuntamento con ancora tante difficoltà fino a ritrovarci, al penultimo, a lottare con il piccolo gruppo di testa formato da cinque piloti. Sono comunque molto contento per come abbiamo lavorato, perché siamo venuti fuori da grossi problemi lavorando sodo; siamo cresciuti immensamente rispetto all’inizio stagione, ho migliorato la mia guida e il feeling su questa Honda raggiungendo step importanti. Ringrazio i ragazzi del team MTR per il grande supporto e per la voglia di crederci che ci hanno sempre messo”.