casal del marmo
casal del marmo

Grazie all’iniziativa di Alfonso Rossi, presidente di Vitattiva e organizzatore di Mondofitness, è nato il progetto “Oltre”, che intende portare all’interno del carcere minorile di Casal del Marmo le attività sportive del fitness con la collaborazione di tutti gli istruttori del villaggio più sportivo della capitale.
Group cycling, striding, indoor rowing, step, pilates sono le attività che verranno introdotte nei prossimi mesi all’interno della casa di correzione per dare ai giovani reclusi la possibilità di praticare attività sportive, tenendo conto dell’importanza educativa che possono rappresentare in un contesto così particolare e difficile.
Il progetto è partito in questi giorni con un’iniziativa pilota, realizzata in collaborazione con la Federazione italiana calcio balilla e alla sensibilità del presidente Pino Calì, che ha visto portare all’interno di Casal del Marmo quattro biliardini che hanno permesso l’organizzazione di un torneo, svoltosi in due giornate, che ha visto protagonisti oltre novanta ragazzi dell’istituto.
“La nostra volontà – sono parole di Alfonso Rossi – è quella di offrire ai ragazzi un’opportunità che li strappi dalla difficile quotidianità del carcere. Ritengo importante che a chi ha sbagliato in giovane età possa essere data la possibilità di affrancarsi dalla condizione che vivono. Lo sport in questo senso è un veicolo di grandissima importanza che permette di convogliare nel modo giusto le energie fisiche e mentali. Devo ringraziare tutti coloro che hanno aderito entusiasticamente all’iniziativa, primo fra tutti Andrea De Angelis, che ha messo a disposizione le attrezzature e gli istruttori di Mondofitness, e naturalmente le autorità penitenziarie che hanno reso possibile il concretizzarsi dell’idea. Il progetto ha ufficialmente preso il via e presto saremo a Casal del Marmo con periodicità realizzando un programma specifico per il benessere fisico di chi vi prenderà parte”.