Neymar Jr's Five
Neymar Jr's Five

Tantissime partite, una dopo l’altra, senza sosta: il Neymar Jr’s Five, torneo internazionale di calcio a 5 organizzato da Red Bull in tutto il mondo, con 43 Paesi partecipanti, domenica ha illuminato di tecnica e bel gioco Modena, alla Polisportiva Saliceta San Giuliano, dove ha avuto luogo l’ultima tappa della fase italiana della manifestazione, con tanta partecipazione anche da parte del pubblico che ha dato vita, soprattutto durante le partite decisive, ad un tifo da stadio.

L’energia sprigionata dalle oltre 40 squadre partecipanti, formate da ragazzi dai 16 ai 25 anni, ha regalato una giornata di sport, divertimento e partite combattute fino all’ultima eliminazione. Sì, perché il regolamento del Neymar Jr’s Five è tutto particolare: si parte cinque contro cinque, ogni match dura dieci minuti; a ogni gol segnato, gli avversari perdono un giocatore. Si gioca senza portiere, per il massimo della velocità. Vince solo chi ha fantasia, scatto e piedi buoni, proprio come il campione brasiliano del Barcellona.

A Modena ad aggiudicarsi il pass per la finale nazionale, prevista a Roma il 21 maggio, sono state le squadre “Kebabbari ignoranti” (Christian Barbino, Alex Cara, Andrea Pasquariello, Alessio Merico, Fabio Mina, Alessandro Ribezzo, Andrea Valenti), primi classificati, e “Tatuaggeria” (Mattia Poli, Lorenzo Ligabue, Alessandro Iannuzzi, Nicolò Milani, Federico Pagliani, Giulio Nosotti, Nicolò Piccinini), secondi. Questi ragazzi avranno l’opportunità, insieme ai giocatori delle altre squadre vincitrici delle altre tappe, di contendersi il titolo di campione italiano. Chi vincerà a livello nazionale, infatti, potrà volare oltreoceano per la finale mondiale, a Santos, all’Instituto Projeto Neymar Jr, dove sarà lo stesso attaccante blaugrana ad ospitare le squadre partecipanti nella struttura che aiuta a far studiare e giocare i giovani brasiliani meno fortunati. Infine, il team che verrà incoronato campione volerà a Barcellona, al Camp Nou, dove potrà incontrare e vedere all’opera Neymar Jr.

A Modena, il torneo ha attirato la partecipazione anche di squadre da fuori provincia: una formazione da Reggio Emilia, una da Milano, una da Bologna, una da Torino e due da Rimini.