L’inno australiano intonato per celebrare la vittoria di Laetisha Scanlan e James Willet nel Mixed Team ha chiuso la gara di Trap della Prima Prova di Coppa del Mondo 2019 ISSF. Sul podio anche gli Stati Uniti, d’argento con Kayle Browning e Brian Burrows, e l’Inghilterra, di bronzo con Kisty Barr e Matthew John Coward Holley.

Quinta la coppia formata da Jessica Rossi (Fiamme Oro) di Crevalcore e Giovanni Pellielo (Fiamme Azzurre) di Vercelli. Dopo una ottima qualificazione, chiusa con lo score di 148 su 150 totalizzato grazie la perfetto 75/75 del quattro volte Campione del Mondo e quattro volte medagliato olimpico e dal 73 della tre volte Campionessa del Mondo e Campionessa Olimpica di Londra 2012, i due azzurri hanno avuto qualche incertezza di troppo nelle fase iniziali della finale e non sono riusciti a superare il secondo sbarramento con il punteggio di 25/30.

Molto lontano dalla finale l’altro team italiano in gara, quello formato da Maria Lucia Palmitessa (Fiamme Oro) di Monopoli (BA) e Mauro De Filippis (Fiamme Oro) di Taranto. Purtroppo nessuno dei due ha trovato la serie perfetta e con il totale di 141 (70/75 per la Palmitessa e 71/75 per De Filippis, ndr) i due pugliesi si sono dovuti accontentare della ventinovesima piazza.

“E’ stata una gara difficilissima dove il peggior punteggio di accesso alla finale è stato di 147. Una specie di roulette, senza selezione – è stato il commento finale del Direttore Tecnico Albano Pera – Sono molto contento del risultato della squadra a 148 e di un Pellielo che ha saputo dimostrare le sue grandi capacità con 75/75 in qualifica. Jessica sta vivendo un ottimo momento ed anche oggi lo ha dimostrato, accusando solo un po’ di stanchezza nella finale, dovuto anche al grande stress sostenuto per vincere la carta Olimpica. Siamo entrati in tutte le finali con ottimi punteggi e questo significa molto per il prossimo futuro, dobbiamo solo continuare a prepararci con la massima serietà e determinazione come fatto finora”.

Da oggi il testimone passerà agli specialisti di Skeet in pedana per gli allenamenti liberi. A partire da sabato le gare.