Sviluppo e sostenibilità vanno a braccetto a Misano World Circuit, che ora aggiunge alla sua attività anche il riconoscimento ISO 20121 come standard per la Certificazione del Sistema di Gestione Sostenibile degli Eventi.

La certificazione è stata rilasciata da TÜV Italia, filiale italiana del gruppo TÜV SÜD, ente di certificazione leader nel mondo, che conta 24mila dipendenti, filiali in 60 Paesi e sede centrale a Monaco di Baviera. Il traguardo raggiunto rappresenta un fondamentale approccio internazionale alla norma ISO 20121 per MWC, unico impianto del motorsport accreditato in Italia da TÜV SÜD.

“La certificazione – commenta Luca Colaiacovo, Presidente della Santa Monica SpA – dimostra la nostra responsabilità verso un approccio sostenibile agli eventi nei confronti della comunità di riferimento. La piena osservazione della certificazione supporta efficacemente nella riduzione significativa degli impatti ambientali e dei rischi, come ad esempio il consumo di energia e di acqua, l’utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili, il riciclo e la riduzione dei rifiuti e degli scarti, l’utilizzo di materiali compostabili per il food and beverage, il controllo dei lavoratori nella filiera dell’organizzazione eventi. Il Sistema di Gestione ISO 20121 supporta l’organizzazione a stabilire e raggiungere gli obiettivi che possono essere comunicati alle parti interessate, così come supporta le organizzazioni ad implementare politiche e procedure per raggiungere delle best practices”.

La sostenibilità è quindi un elemento fondamentale della strategia del Misano World Circuit. La scelta di politiche che tengano conto degli aspetti sociali e ambientali, oltre a quelli economici, è alla base della volontà di interagire al meglio con tutti gli stakeholder e di valorizzare il territorio nel quale opera l’azienda.

Si aggiungono la valorizzazione del proprio capitale umano, il miglioramento delle performance legate alla salvaguardia della salute e della sicurezza di utilizzatori e personale interno.

Nel concreto, significa offrire servizi innovativi sostenibili e sempre più competitivi, assicurare l’accessibilità e la completa usabilità di prodotti, servizi, ambienti e strutture, prediligere una catena di fornitura responsabile e promuovere la cultura della sostenibilità tra gli stakeholder e il proprio personale.

Il processo di certificazione ISO 20121 è basato sulla metodologia “Plan-Do-Check-Act” che fornisce un quadro sistematico per l’integrazione delle pratiche di gestione sostenibile così da ridurre l’impatto collegato agli aspetti economici, ambientali e sociali.

“La gestione sostenibile degli eventi – commenta Caterina Prandi, Coordinatore Tecnico dello schema ISO 20121 in TÜV Italia – è una scelta che sta diventando sempre più interessante a livello globale. Dopo gli anni di pandemia, il settore eventi ha necessità di rinnovarsi e farlo pensando in chiave sostenibile è di certo un approccio vincente. Siamo molto contenti che MWC ci abbia scelto come Ente di Certificazione: collaborare con clienti attenti e aperti al cambiamento è per noi motivo di orgoglio”.

Articolo precedenteSabato 2 luglio si corre alle pendici delle Dolomiti
Prossimo articoloBaseball, serie A, UnipolSai Bologna espugna Padova