Gare combattutissime, caratterizzate da un elevato tasso tecnico, da un settore giovanile di caratura internazionale con l’assegnazione di tutti i titoli italiani con complessivamente 90 piloti al via a coronamento di una stagione indimenticabile. La “Pista Azzurra” di Jesolo (VE) ha sancito i verdetti definitivi del Campionato Italiano Minimoto 2018, non senza qualche colpo di scena: Valentino Sponga già al termine di Gara 1 si è assicurato il titolo della Junior A, mentre soltanto la conclusiva corsa in programma ha incoronato in qualità di Campioni Italiani 2018 Leonardo Zanni (Junior B), Guido Pini (Junior C), Jacopo Tatoli (Open A), Alessio Salaroli (Open B), Stefano Cornachin (Open C) e Mauro Finelli (Gentlemen)

Rispettando appieno le sensazioni e aspettative della vigilia, la super-finale della stagione 2018 non ha tradito le attese. Partendo dalla Junior A, con il quarto posto di Gara 1 Valentino Sponga si è assicurato il titolo 2018 in un weekend che ha visto primeggiare Giacomo Noto, salito al quarto posto in campionato preceduto da Loris Capriolo, Gionata Barbagallo e Luana “Lulu” Giuliani, con quest’ordine dalla seconda alla quarta posizione nella generale. Per Sponga un successo importante in un 2018 da incorniciare: quattro vittorie in dieci round più l’affermazione nell’Europeo disputatosi al Castrezzato Motorsport Arena di Franciacorta. Nella Junior B solo 5 punti sono bastati a Leonardo Zanni per regolare Giulio Pugliese, 1° e 2° nelle due gare di Jesolo, non abbastanza per recuperare le 14 lunghezze di svantaggio prima di questo conclusivo appuntamento stagionale. Da segnalare in Gara 2 il successo di Christian Pucci, terzo in campionato. Per quanto concerne le Junior C Guido Pini per soli 3 punti ha avuto ragione di Lennox Phommara, quest’ultimo presentatosi a Jesolo da capo-classifica. Un 5° ed un 2° posto hanno permesso al Campione Europeo 2018 di sovvertire i valori espressi alla vigilia dell’atto conclusivo della stagione mentre Edoardo ‘Edos’ Liguori, in trionfo quest’anno nel Campionato Italiano OHVALE GP-0 160, ha messo a segno una perentoria doppietta.

Grande emozioni anche nelle classi Open con i titoli 2018 assegnati soltanto in Gara 2. Partendo dalla Open A, con un 1° ed un 2° posto Jacopo Tatoli ha avuto ragione di Simone Graziano, vincitore della seconda manche. La Open B ha invece incoronato un comprovato protagonista delle “ruote basse” del calibro di Alessio Salaroli, artefice di una spettacolare doppietta a Jesolo a scapito del suo avversario nella corsa al titolo Mattia Bianchi. Discorso analogo nella Open C con Stefano Cornachin confermatosi #1 con due vittorie nelle due gare in programma regolando così Elia Zoni (due volte terzo) e Marco Bandini, secondo in entrambe le gare. La classe dei Gentlemen ha invece sancito la vittoria di campionato da parte di Mauro Finelli a scapito di Giuseppe Tagliati, in trionfo nelle due manche a precedere proprio il Campione Italiano 2018.